• LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021 - S. Eliseo profeta

Serie A, Milan-Benevento 2-0: a San Siro vincono i rossoneri con un gol per tempo

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Il Sannita.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Milan a caccia di punti Champions, Benevento di quelli salvezza. Una sfida che vale molto per entrambe e che potrebbe indirizzare le aspirazioni dell’una o dell’altra squadra (premiando o condannando) a seconda di chi la spunterà.
FORMAZIONI – Pioli si schiera col 4-2-3-1. In difesa c’è Romagnoli dal primo minuto e non Kjaer a far coppia con Tomori. In attacco rientra Ibrahimovic. Inzaghi rispolvera l’albero di Natale. In difesa rientra Barba che si posiziona sull’out di sinistra, mentre il centrcampo a tre è formato da Viola con ai lati Dabo e Ionita. Dietro alla punta Lapadula, agiranno Iago Falque e Improta. Così in campo
MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot, Tomori, Romagnoli, Hernandez (30’st Calabria); Kessié, Bennacer (1’st Tonali); Saelemaekers (30’st Castillejo), Calhanoglu (41’st Brahim Diaz), Leao (30’st Rebic); Ibrahimovic.
A disposizione: Tatarusanu, Hauge, Meite, Kalulu, Kjaer, Krunic, Gabbia.
Allenatore: Stefano Pioli
BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Caldirola, Barba; Ionita, Viola, Dabo (41’st Tello); Iago Falque (10’st Insigne R.), Improta (31’st Caprari); Lapadula (31’st Gaich).
A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Di Serio, Sanogo, Schiattarella, Hetemaj, Pastina, Diambo.
Allenatore: Filippo Inzaghi
Arbitro: sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo.
Assistenti: Matteo Passeri di Gubbio e Alessandro Costanzo di Orvieto.
Quarto Ufficiale: Francesco Fourneau di Roma 1
Var: Maurizio Mariani di Aprilia
Avar: Stefano Alassio di Imperia
RETI: 6’pt Calhanoglu (M); 15’pt Hernandez (M);
Ammoniti: 38’pt Bennacer (M); 44’st il ds Foggia (B); 48’st Castillejo (M);
Angoli: 6-7
Recupero: 3’pt; 5‘st
Fuorigioco: 1-1 CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Al 6’ Milan in vantaggio al primo affondo. L’azione si sviluppa dalla trequarti giallorossa con Calhanoglu, il quale scambia con Saelemaekers che chiude il triangolo col turco dopo un velo di Kessie che disorienta Caldirola. A quel punto il fantasista rossonero, solo davanti a Montipò, non sbaglia: piattone all’angolino.
All’11’ Replica del Benevento. Gran palla in area di Viola per Lapadula che anzicché scegliere la soluzione di prima intenzione prova a stoppare: la sfera termina sul fondo.
Al 13’ Bravo Montipò ad opporsi alla botta ravvicinata di Saelemaekers, poi la sfera arriva a Ibrahimovic il cui rasotterra è debole: blocca a terra Montipò.
Al 14’ Benevento pericoloso con Ionita che prova la botta dalla distanza: si rifugia in angolo Montipò.
Al 18’ Avanza Kessie centralmente e al limite scarica sulla sinistra per Leao, para Montipò.
Al 21’ Scintelle tra Glik e Calhanoglu, l’arbitro li richiama soltanto.
Al 31’ Angolo battuto direttamente in porta da Viola, respinge Donnarumma.
Al 37’ Milan pericoloso. Vola Montipò sulla sua sinistra per togliere dall’angolo il preciso diagonale di Theo Hernandez.
Al 40’ la conclusione da buona posizione di Depaoli sbatte su Dalot e termina in angolo.
Al 45’ Ripartenza pericolosa del Milan con Bennacer che dal limite calcia in porta, si immola Caldirola, pericolo scampato per il Benevento che si è fatto trovare scoperto.
Al 45’ Concessi 3 minuti fi recupero.
Al 48’ Errore a centrocampo di Dabo, ne approfitta Kessie che lancia subito per Ibrahimovic: miracolo di Montipò che salva in angolo sul tiro incrociato dello svedese.
Termina qui il primo tempo. Il Benevento ha provato a reagire al gol subito a freddo. Due le opportunità create dai giallorossi, una con Lapadula e l’altra con Ionita. Nel finale il Milan sfiora il raddoppio con Hernandez e Ibrahimovic: bravo Montipò a tenere i suoi a galla.
L’atteggiamento del Benevento è quello giusto, ma bisogna evitare di offrire il fianco all’avversario. SECONDO TEMPO
Al 1’ Errore al limite dell’area di Dabo che aziona Calhanoglu, il quale serve sulla sinistra Ibrahimovic, sulla cui conclusione compie subito un intervento prodigioso Montipò.
Al 3’ Rovesciata di Lapadula sul traversone di Improta, la palla è deviata in angolo da Hernandez.
Al 5’ Sull’errore di Kessie ne approfitta Iago, palla a Dabo che prova il pallonetto dalla distanza.
Al 7’ Sinistro velenoso di Falque dal limite: palla che termina di un soffio sul fondo.
All’8’ Calcia alto Calhanoglu dai sedici metri
Al 10’ Triangolo in area Ibra-Saelemaekers-Ibra che solo davanti a Montipò non riesce a superarlo.
Al 15’ Raddoppio Milan. Sul tiro di Ibrahimovic, respinge Montipò, ma Theo Hernandez è il più lesto di tutti a riprendere la respinta e a mettere in rete.
Al 18’ Su una palla messa in area da Depaoli, si avventa Lapadula che di testa angola troppo: la sfera esce di un soffio ma c’era offside.
Al 22’ Insigne scambia con Lapadula e dall’interno dell’area prova il sinistro:palla alta sopra la traversa.
Al 42’ Ci prova subito Brahim Diaz, ma la sfera termina sul fondo.
Al 45’ Concessi 5 minuti di recupero.
Al 50 Termina qui. Vince il Milan. Pratica risolta con un gol per tempo, ma la prestazione dei sanniti è stata soddisfacente. Per il Benevento diventa fondamentale la sfida interna col Cagliari. Ci vorranno 11 leoni. di Edoardo Porcaro Condividi/Salva



Sannioportale.it