• LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021 - S. Eliseo profeta

Serie A, Benevento-Udinese 2-4: poker dell’Udinese al Vigorito.

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Il Sannita.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Tutto pronto per il launch match della 33esima giornata tra Benevento e Udinese. Gara che risulta particolarmente importante  in ottica salvezza per entrambe le compagini. I sanniti hanno necessità di vincere per tenere a distanza il Cagliari, terz’ultimo in classifica, che negli ultimi due turni si è avvicinato pericolosamente proprio ai giallorossi, quart’ultimi. Per la squadra di Inzaghi si presenta anche l’occasione ghiotta di scavalcare lo Spezia di Italiano che, nelle gare del sabato, ha perso il derby contro il Genoa ed è rimasto a +2 dal Benevento. Stesso discorso in casa friulana. Gli uomini di Gotti non hanno ancora raggiunto la matematica salvezza e una vittoria potrebbe allontanarli in maniera decisiva dalla zona retrocessione. Al momento i friulani hanno un vantaggio di 8 punti sulla terz’ultima ma la squadra di Gotti ha subito una brusca frenata nelle ultime 5 gare: solo 3  i punti conquistati. FORMAZIONI – Inzaghi deve fare a meno di Tuia, Letizia, Tello e Moncini. Confermato il 3-5-2 con Caldirola nei tre di  difesa. Novità anche in mediana e in attacco con Dabo e Sau dal primo minuto al posto, rispettivamente, di Ionita e Gaich che partono dalla panchina. Modulo speculare per l’Udinese con Gotti che deve rinunciare a Nestorovski ma recupera De Paul, di rientro dopo il turno di squalifica. BENEVENTO (3-5-2): Montipó; Caldirola, Glik, Barba; Depaoli (11’st Ionita), Dabo (25’st Insigne R.), Viola (1’st Schiattarella), Hetemaj (11’st Falque), Improta; Sau (23’pt Gaich), Lapadula
A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Di Serio, Pastina, Diambo
Allenatore: Filippo Inzaghi
UDINESE (3-5-2) Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Walace, Arslan (10’st Makengo), Stryger Larsen (25’st Samir); Pereyra, Okaka (25’st Braaf).
A disposizione: Gasperini, Scuffet, Ouwejan, Micin, Llorente, Forestieri, De Maio, Zeegelaar.
Allenatore: Luca Gotti
Arbitro: Maurizio Mariani di Aprilia.
Assistenti: Mattia Scarpa di Reggio Emilia e Christian Rossi di La Spezia.
Quarto Ufficiale: Matteo Marchetti di Ostia Lido
Var: Daniele Doveri di Roma1
Avar: Salvatore Longo di Paola
RETE: 4’pt Molina (B); 31’pt Arslan (U); 34’pt su rig. Viola (B); 4′st Stryger Larsen (U); 28’st Braaf (U); 38’st Lapadula (B)
Ammoniti: 19’pt Viola (B); 33’pt Musso (U); 27’st Samir (U); 36’st Schiattarella (B)
Angoli: 10-2
Fuorigioco: 0-2
Recupero: 5‘pt: 4‘st CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Al 4’ Udinese in vantaggio. Al primo affondo Molina punisce i giallorossi. Gran palla di De Paul in verticale per Molina che con un preciso diagonale sul secondo palo fa secco Montipò: imparabile.
Al 13’ Viola batte direttamente in porta la punizione: palla sul primo palo, si tuffa e blocca Musso.
Al 16’ Benevento pericoloso. Dall’angolo di Viola, la sfera arriva sul destro di Glik che prova a sorprendere Musso sul palo più vicino: spettacolare il volo a mezz’altezza del portiere friulano che si salva in angolo.
Al 22’ Problemi per Sau dopo un contatto con Becao. Il calciatore potrebbe essersi stirato: interviene la barella per portarlo fuori, pronto Gaich.
Al 23’ Constretto al primo cambio mister Inzaghi: esce Sau, entra Gaich.
Al 28’ Guadagna spazio centralmente De Paul, poi lascia partire il destro: centrale il tiro, blocca Montipò
Al 31’ Raddoppio Udinese. Attacco per vie centrali dell’Udinese con De Paul che apre a destra per Molina, il quale serve sull’altro versante Arslan preciso nel calciare sul secondo palo e infilare per la seconda volta Montipò,
Al 34’ Penalty per il Benevento Musso atterra Lapadula in area. Sul dischetto ci va Viola che spiazza il portiere dell’Udinese. Gara riaperta.
Al 39’ Occasione per il Benevento. Da un traversone in area di Depaoli, la palla arriva dopo una serie di batti e ribatti sul sinistro di Caldirola: ancora prodigioso Musso.
Al 45’ Punizione da posizione defilata per il Benevento. Mischia in area, palla a Barba che tenta la rovesciata: palla alta.
Concessi 5 minuti di recupero.
Al 50’ Termina qui il primo tempo. Servono due sberle al Benevento per svegliarsi dal torpore di un giorno di Primavera. SECONDO TEMPO
Al 4’ Terzo gol dell’Udinese. Sul traversone in area dalla destra di De Paul, schiaccia di testa, in tuffo Stryger Larsen che trova il fondo della rete.
Al 16’ Sull’angolo di Iago Falque, stacca di testa Ionita, altro intervento prodigioso di Musso.
Al 19’ Udinese pericolosa. Okaka riceve palla in area, si gira ma fortunatamente spara alto.
Al 23’ Benevento pericoloso in due occasioni con Gaich, ma Musso dice no, salvando in angolo sulla prima conclusione dell’argentino e allontanando sulla seconda.
Al 24’ Sul capovolgimento di fronte, Udinese vicino al quarto gol con Pereyra che colpisce il palo alla destra di Montipò.
Al 28’ Quarto gol dell’Udinese con Braaf che riceve in area da Pereyra e trafige Montipò facendogli passare la palla sotto le gambe.
Al 35’ Sul cross dalla destra di Improta, stacca Gaich ma non riesce a indirizzare in porta.
Al 38’ Accorcia il Benevento con Lapadula. Sul cross di Improta dalla destra bravo Lapadula a recuperare palla e a metterla dentro.
Al 41’ Azione insistita del Benevento, cross morbito di Insigne dalla destra per l’incornata di Gaich che termina alta.
Al 45’ Concessi 4 minuti di recupero.
Termina qui. Vince l’Udinese. Gara subito in salita per i giallorossi che si ritrovano sotto di due gol, ma riescono a chiudere la prima frazione sull’1-2. La ripresa però non inizia nel modo sperato, gli uomini di Inzaghi ne prendono altri 2 prima di fissare il punteggio sul 2-4 finale. Adesso si fa dura. di Edoardo Porcaro Condividi/Salva



Macrolibrarsi
Sannioportale.it