• MARTEDÌ 20 APRILE 2021 - S. Agnese da Montepulciano

Come avere spazio cloud gratis

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilsoftware.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Lo spazio per la memorizzazione di documenti, foto e video non basta mai. Con l'avvento delle connessioni in fibra ottica capaci di offrire più di 30 Mbps di banda in upstream (in alcuni casi anche 300 Mbps) conservare almeno parte dei propri dati sul cloud diventa sempre più conveniente.

L'innegabile vantaggio è che i dati caricati sul cloud sono sempre disponibili, anche in caso di malfunzionamenti su dischi fissi, SSD e device mobili, e accessibili ovunque ci si trovi, previo login con il medesimo account utente.

Il rovescio della medaglia è che il fornitore del servizio cloud, pur crittografando generalmente i dati caricati dagli utenti sui suoi server, potrebbe comunque accedervi e raccogliere informazioni da usare per le proprie finalità di business. A tal proposito, nell'articolo Proteggere i file su Google Drive, OneDrive e Dropbox con la crittografia abbiamo spiegato come cifrare i dati caricati sul cloud con una chiave segreta che sarà del tutto sconosciuta al provider.

Spazio cloud gratis: il panorama è in continua evoluzione

Sebbene le condizioni tecnico-commerciali praticate da ogni servizio cloud siano in continua evoluzione, alcuni fornitori cloud permettono di caricare un quantitativo illimitato di foto e immagini mentre fissano un tetto massimo per tutte le altre tipologie di file.
È il caso di Amazon Drive/Photos, servizio che per gli abbonati a Prime offre la possibilità di caricare un numero illimitato di foto mentre riduce a 5 GB il quantitativo di spazio per i video e le altre tipologie di file (i.e.



Sannioportale.it