• LUNEDÌ 23 NOVEMBRE 2020 - S. Giovanni della Croce

Prime Day 2020 in Italia. Come è andata quest’anno?

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Idealo.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Prime Day 2020: come è andata l’edizione di ottobre

L’appuntamento con l’Amazon Prime Day 2020 si è appena concluso e idealo ha voluto analizzare i risultati di questa particolare edizione autunnale per verificare se l’attesa dovuta al rinvio a causa della pandemia di COVID-19, ha spinto gli italiani ad approfittare della due giorni di offerte per fare quegli acquisti pianificati da tempo. Secondo i dati rilevati da idealo gli italiani hanno approfittato delle due giornate di offerte durante il Prime Day 2020: l’edizione appena terminata segna infatti un boom di intenzioni di acquisto del +134,4% rispetto all’edizione dello scorso anno. prime day 2020 italia vs 2019 Facendo lo stesso confronto con i numeri registrati nelle due settimane precedenti alle giornate Amazon, è possibile notare un aumento del +42,2% confermando le previsioni secondo cui l’attesa per il Prime Day era elevata e gli italiani hanno aspettato le offerte per concludere gli acquisti pianificati da tempo (“effetto Prime Day”). La giornata con più intenzioni d’acquisto è stata la prima, martedì 13 ottobre, che ha fatto registrare un +5,8% di intenzioni d’acquisto rispetto alla seconda, mercoledì 14 ottobre. Nell’arco dei due giorni le maggiori intenzioni d’acquisto si sono registrate nelle fasce orarie del tardo pomeriggio e sera: il boom di acquisti si è avuto tra le ore 20 e 22 e nel tardo pomeriggio, tra le ore 17 e 19. Un buon numero di ricerche online si è registrato anche nelle fasce orario subito post pranzo, tra le 14 e le 15.

Prime Day 2020: i prodotti più desiderati

Secondo l’indagine di idealo, che ha analizzato le intenzioni d’acquisto sul proprio portale italiano, i prodotti più desiderati dell’ultima edizione dell’Amazon Prime Day sono stati:
  • smartphone (score  = 100,0)
  • televisori (38,7)
  • sneakers (29,8)
  • smartwatch (25,0)
  • fotografia digitale (21,0)
  • giochi PS4 (20,7)
  • aspirapolvere (19,4)
  • frigoriferi (19,3)
  • notebook (16,6)
  • lavastoviglie (15,5)
prime day 2020 italia categorie Dal confronto tra le intenzioni d’acquisto online nella due giorni dell’Amazon Prime Day e quelle registrate nelle due settimane precedenti, si possono individuare le top-categorie di prodotti per le quali l’effetto Prime Day è stato rilevante. Si tratta, cioè, di quei prodotti il cui acquisto è stato appositamente rimandato per approfittare degli sconti e delle promozioni. I prodotti della Top-10 di idealo che hanno registrato maggiori acquisti durante il Prime Day rispetto alle due settimane precedenti sono stati:
  • giochi PS4 (+115,8% rispetto alle due settimane precedenti)
  • aspirapolvere (+72,5%)
  • smartwatch (+54,2%)
  • televisori (+54,2%)
  • fotografia digitale (+52,9%)
  • notebook (+48,7%)
  • lavastoviglie (+48,0%)
  • smartphone (+17,8%)
  • frigoriferi (+15,5%)
prime day 2020 italia crescita categorie In assoluto, i prodotti più desiderati nelle giornate di shopping dell’Amazon Prime Day sono stati:
  • FIFA 21 (score  = 100,0)
  • FIFA 21 – PS4 (51,2)
  • Xiaomi Redmi Note 9 Pro (24,0)
  • Apple iPhone 11 (22,4)
  • Bosch Easycut 12 (20,8)
  • Dr Martens 1460 donna (20,4)
  • Apple iPhone 11 Pro (19,8)
  • Casio SA-46 (19,4)
  • Makita 9557 (17,2)

L’identikit di chi ha acquistato durante il Prime Day 2020

Come per l’e-commerce in generale, gli uomini si mostrano in prima linea anche in questa occasione, con un interesse del 65,2%, a fronte del 34,8% raggiunto dalle utenti donne. Rispetto alle fasce d’età gli italiani che hanno effettuato più acquisti sono stati gli under 44, il 58,0% contro il 42,0% degli over 44. Secondo i dati relativi al portale idealo.it, gli italiani hanno monitorato e effettuato le proprie ricerche di offerte prevalentemente dai dispositivi mobile (68,8%). Solo il 27,7% ha utilizzato i PC desktop e rimane ancora più limitato l’uso del tablet (3,5%). Le tre regioni italiane nelle quali l’interesse per le offerte del Prime Day è stato maggiore ogni 100mila abitanti sono Lazio, Lombardia e Toscana.
  • Lazio (score = 100,0)
  • Lombardia (91,9)
  • Toscana (73,0)
  • Trentino-Alto Adige (69,7)
  • Sardegna (60,4)
  • Campania (57,9)
  • Emilia-Romagna (56,7)
  • Marche (55,3)
  • Puglia (54,6)
  • Piemonte (52,7)
  • Veneto (52,5)
  • Liguria (51,5)
  • Sicilia (51,0)
  • Abruzzo (48,3)
  • Umbria (36,7)
  • Friuli-Venezia Giulia (36,7)
  • Basilicata (34,6)
  • Molise (32,8)
  • Calabria (32,2)
  • Valle d’Aosta (16,7)
L’effetto Prime Day, cioè l’attesa dei giorni 13 e 14 ottobre per effettuare gli acquisti ha riguardato in particolare la Basilicata, la Calabria e le Marche.
  • Basilicata (+87,5%)
  • Calabria (+57,7%)
  • Marche (+53,7%)
  • Campania (+50,9%)
  • Umbria (+47,6%)
  • Puglia (+46,2%)
  • Sicilia (+45,5%)
  • Piemonte (+43,7%)
  • Toscana (+40,8%)
  • Abruzzo (+38,7%)
  • Lazio (+37,8%)
  • Molise (+37,8%)
  • Lombardia (+37,0%)
  • Sardegna (+36,9%)
  • Liguria (+35,0%)
  • Emilia-Romagna (+33,7%)
  • Veneto (+30,9%)
  • Trentino-Alto Adige (+30,6%)
  • Friuli-Venezia Giulia (+25,3%)
  • Valle d’Aosta (+22,2%)
  Fonti & Metodologia:
  • idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto per ogni categoria presente sul proprio portale italiano. Periodo: 13-14 ottobre 2020 messo a confronto con il periodo 15-16 luglio 2019 e con quello 1-12 ottobre 2020 (per valutare il cosiddetto “effetto Prime Day”).
The post Prime Day 2020 in Italia. Come è andata quest’anno? appeared first on idealo magazine.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it