• LUNEDÌ 16 MAGGIO 2022 - S. Ubaldo vescovo di Gubbio

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Hdblog.it a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



In Amazon il parcheggio si fa in retromarcia: lo strano obbligo in nome della sicurezza

Siamo al limite di HDtroll, ma la notizia è talmente vera che merita un post(o) nella pagina principale del nostro blog. Stiamo parlando di Amazon e del suo stabilimento di Castelguglielmo, in provincia di Rovigo. Se passate da quelle parti, noterete che il parcheggio riservato ai dipendenti ha una caratteristica davvero particolare: tutte le auto sono parcheggiate in retromarcia, con il muso in avanti così da poter ripartire senza dover fare ulteriori manovre. Non ce n'è una fuori posto. Ed è proprio questa la volontà dell'azienda: semplificare l'uscita a fine turno evitando che gli stanchi lavoratori si esibiscano in fantasiose retromarce potenzialmente pericolose per l'incolumità dei colleghi e delle rispettive auto. É un'idea nata dall'alto, ovvero dal management della sede del Polesine, e non è nemmeno un caso isolato: a quanto pare, diverse aziende hanno adottato questo stratagemma per ridurre il rischio di incidenti, specie quando i dipendenti escono dal lavoro meno lucidi a causa della stanchezza accumulata durante il turno. Meglio dedicare qualche secondo alla retromarcia al mattino, quando si è più freschi.Non è nemmeno un consiglio: è un vero e proprio obbligo, con tanto di cartelloni sparsi nel grande parcheggio del centro logistico che lo ricordano ai 1.200 dipendenti. E tutti, diligentemente, rispettano la regola senza fiatare - o, almeno, al momento non è ancora arrivata nessuna lamentela pubblica.


Il miglior Xiaomi per foto senza 5G? Redmi Note 10 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 389 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Testi ed immagini Copyright Hdblog.it



Sannioportale.it