• VENERDÌ 3 LUGLIO 2020 - S. Tommaso apostolo

Google Maps, su Android arrivano gli "indirizzi digitali" universali

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Hdblog.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Google Maps ora permette a tutti gli utenti con smartphone Android di ottenere un proprio "indirizzo digitale" usando il formato dei Plus Code, codici a sei cifre che permettono di identificare in modo univoco un luogo sulla Terra. L'utente potrà ottenere il proprio Plus Code semplicemente premendo sul punto blu che rappresenta la propria posizione, e poi condividerlo con altri semplicemente copiandolo negli appunti e incollandolo - per esempio su WhatsApp o, perché no, nelle note di spedizione in fase di completamento di un ordine online. Per spiegarla in parole molto semplici: la maggior parte delle abitazioni e degli edifici ha il proprio indirizzo postale "classico", con via, CAP e numero civico. Ma ci sono località in cui questo tipo di indirizzo non c'è: per noi è facile pensare a casi estremamente rari, ad esempio a una baita in montagna, o alle viuzze pluricentenarie nel centro storico di qualche paesino medievale, ma ci sono intere aree nel mondo che non hanno nomi di vie e numeri civici. Si stima addirittura che una persona su quattro al mondo si trovi in questa situazione.


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 429 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



Sannioportale.it