• MERCOLEDÌ 21 OTTOBRE 2020 - S. Orsola martire

Dovevano riciclare iPhone ma li rivendono: Apple fa causa a un'azienda partner

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Hdblog.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Apple ha citato in giudizio la Geep Canada, un'azienda che si occupa di riciclaggio di componenti elettronici. L'accusa è abbastanza pesante: invece di smontare e riciclare circa 100.000 tra iPhone, iPad e Apple Watch, la società li avrebbe rivenduti. La Geep non ha negato l'accusa ma ha intentato una contro-querela sostenendo che tutti i prodotti sono stati rubati da tre dipendenti all'insaputa dell'azienda. Apple sostiene che questi dipendenti, in realtà, siano alti dirigenti dell'azienda. Apple ha lavorato molto per aumentare la quantità di prodotti riciclati ed anche se la maggior parte del processo è interna deve comunque continuare a fare affidamento su alcune società partner. Tra queste, dal 2014, c'è la Geep Canada. Sebbene il caso sia divenuto solo ora di dominio pubblico, i fatti risalgono allo scorso gennaio con la causa alla Geep da parte di Apple. La causa interna è invece partita a luglio. Apple avrebbe scoperto i presunti furti tra la fine del 2017 e l'inizio del 2018 interrompendo immediatamente i rapporti con l'azienda. Nel settembre dello scorso anno, la Geep Canada si è fusa con altre aziende per formare la Quantum Lifecycle Partners.


Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Dimstore a 432 euro oppure da Unieuro a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



Macrolibrarsi
Sannioportale.it