• MERCOLEDÌ 15 LUGLIO 2020 - S. Bonaventura vesc.

Byton in crisi finanziaria: stop alle attività per 6 mesi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Hdblog.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Byton, il costruttore cinese di auto elettriche nato nel 2016, si troverebbe in una situazione finanziaria critica tanto da aver deciso di interrompere le sue attività per almeno 6 mesi. Un problema di liquidità che sarebbe stato amplificato dallo scoppio dell'emergenza sanitaria che, come noto, ha colpito duramente tutto il mondo dell'auto. Che qualcosa non stesse andando per il verso giusto era emerso da tempo. La società cinese aveva già licenziato la maggior parte dei suoi lavoratori in tutto il mondo. Il consiglio di amministrazione sta, adesso, cercando il modo di portare avanti l'azienda il cui futuro è molto incerto. Da capire pure che fine farà il progetto del SUV elettrico M-Byte la cui produzione, in teoria, avrebbe dovuto iniziare il prossimo anno. Sulla carta, inoltre, ci sarebbero già 60 mila prenotazioni. Una situazione molto critica, nonostante dietro a questa società ci sia First Auto Works (FAW), il più grande produttore di automobili della Cina, lo stesso che investirà in Italia per produrre auto elettriche e ibride.Proprio per la presenza di FAW, molti pensavano che Byton potesse avere un futuro e non sparire dalle scene come successo ad altre startup cinesi. Inoltre, a gennaio il costruttore aveva completato il suo terzo round di finanziamento. Ma predisporre una fabbrica per la produzione del suo modello richiede grandi investimenti e una crisi come quella del Coronavirus non era certamente prevedibile.


Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro è in offerta oggi su a 559 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



Sannioportale.it