• MARTEDÌ 24 MAGGIO 2022 - S. Corinna

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Skuola.net a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



Università, media aritmetica e media ponderata: quali sono le differenze?

differenza tra media ponderata e aritmetica

Gli studenti universitari più navigati hanno sicuramente avuto già a che fare con la media dei voti degli esami sostenuti. Mentre può capitare che gli ultimi arrivati, alle prese con il conteggio della media voti, si ritrovino spaesati. Dopo i primi esami infatti, cresce nello studente il desiderio di scoprire la propria media dei voti, anche perché questa è un perfetto termometro per misurare l'andamento della carriera universitaria. Ma nel conteggio, gli studenti dovranno tenere bene a mente una differenza fondamentale: quella tra media aritmetica e media ponderata.



    Leggi anche:
  • Università, le regole sul rientro cambiano di ateneo in ateneo: cosa sta succedendo
  • Università: "Favorevole all'obbligo vaccinale per tutti", le parole della ministra Messa
  • Università, quali facoltà scelgono gli studenti al tempo del Covid? Meno interesse per le lingue, in ascesa area sanitaria e informatica

Media aritmetica e media ponderata: cosa sono?

In generale, la media è un valore che, da solo, riesce a descrivere un insieme di dati. Nel particolare, quando parliamo di media aritmetica intendiamo la somma dei valori numerici divisa per il numero di valori numerici considerati. Ma se il concetto di media aritmetica è piuttosto semplice, quello di media ponderata richiede qualche attenzione in più. Utilizzata soprattutto in ambito scolastico, la media ponderata consiste nell'introduzione del concetto di “peso” degli esami. Mentre nella media aritmetica semplice tutti i valori sono tra loro equiparati, in quella ponderata ognuno di loro ha un "peso" differente. Il peso definisce il grado d'importanza di un esame in un dato percorso di studi, e viene rappresentato dai famosi crediti (cfu).

Come si calcola la media ponderata?

Se l'università stabilisce che il voto finale si baserà sulla media ponderata, lo studente dovrà cercare di ottenere un buon voto nei corsi che offrono più crediti. Infatti, come detto, il “peso” della media ponderata è associabile al numero di crediti di ciascun esame; in quest'ottica è facile capire come un esame da 12 cfu abbia più valenza di uno con 6 cfu. Per scoprire la media ponderata lo studente dovrà moltiplicare ogni singolo voto d’esame per il numero dei crediti corrispondenti, poi sommare i risultati ottenuti dalla moltiplicazione e, infine, dividere la cifra ottenuta per il totale dei crediti degli esami sostenuti. In generale, la media ponderata ci è data dalla somma dei prodotti di ciascun numero per il rispettivo peso, fratto la somma dei pesi.

Alza la tua media: Skuola.net | Store ti aiuta

Perché il calcolo della tua media sia sempre quello che speravi, dovrai prendere ottimi voti: come fare? Di sicuro all'università, oltre a studiare, ti dà una marcia in più frequentare le lezioni, stare attento e prendere sempre appunti che rappresentano un materiale prezioso su cui studiare o ripassare in vista dei rispettivi esami.
Ma cosa fare se per qualche motivo ti dovessero mancare alcuni appunti universitari?

Se ti serve un aiuto concreto in brevissimo tempo, non devi far altro che cercare gli appunti per il tuo corso su Skuola.net|Store, dove troverai pubblicati proprio gli appunti presi da altri studenti che hanno seguito le stesse lezioni, con lo stesso insegnante, nella tua stessa università.

Skuola.net|Store è il primo Marketplace pensato per lo scambio di appunti universitari fra gli studenti stessi che permette la compravendita di appunti e riassunti di qualità con lo scopo di facilitare lo studio universitario rendendo più semplice il reperimento del materiale di approfondimento.
Su questo motore di ricerca appositamente pensato per soddisfare le richieste specifiche degli studenti, sarà possibile infatti non solo cercare il nome dell’insegnamento ma affinare la ricerca specificando anche l’università di interesse. In questo modo, il motore restituirà gli appunti che coincidono con i filtri assegnati, specificando su ciascun file presente nel database anche il nome del docente di riferimento, in modo da rendere la ricerca più precisa ed utile possibile senza il rischio di dispersione.
E se invece i tuoi appunti sono perfetti, e quindi non te ne servono altri, Skuola.net|Store ti sarà comunque utile: potrai infatti condividerli con la nostra community guadagnando per il tuo ottimo lavoro.
Testi ed immagini Copyright Skuola.net



Sannioportale.it