• DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020 - S. Teodoro martire

Via libera di Papa Francesco al riconoscimento del martirio delle vittime di Pol Pot

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Il Mattino.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Città del Vaticano Papa Bergoglio ha dato il via libera al riconoscimento dei primi martiri della dittatura comunista dei Khmer Rossi, in Cambogia. Un periodo buio, un regime spietato e crudele, dove le persecuzioni, le uccisioni di massa e i campi di prigionia in condizioni proibitive costarono la vita a milioni di persone. La Chiesa fu distrutta. Molti sacerdoti, durante l'invasione dei Khmer, decisero di restare a fianco della popolazione per "non far perdere la speranza nonostante tutto attorno fosse tenebra", scriveva un missionario francese trucidato. La fase diocesana per la beatificazione riguarda 35 persone, martiri brutalmente soppressi dalla follia di Pol Pot. A riferirlo è l'agenzia vaticana, Fides che ha raccolto l'annuncio di padre Gustavo Benitez, direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie. I 35 martiri per i quali inizia il lungo iter, sono morti tra il 1970 ed il 1977, e sono nativi di Cambogia, Vietnam e Francia.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it