• GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2020 - S. Pacifico da S. Severino

Appalti, indagato il papà della Quattrociocche: «Tangente per il film delle nozze con Aquilani»

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Il Mattino.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Era il "service" video per il matrimonio della figlia con il calciatore Alberto Aquilani, la "tangente" che sarebbe stata pagata a Cesare Quattrociocche, padre dell'attrice Michela, accusato di corruzione per aver favorito le società di David Biancifiori in relazione a varie commesse affidate dalla Rai alle sue società. Stando all'organigramma on line, Quattrociocche risulta essere referente per i servizi di pianificazione del Televideo di viale Mazzini ma nel decreto di perquisizione e sequestro che lo riguarda si parla dei favoritismi che avrebbe fatto alla "D and d lighting ad truck" e a "di.Bi. Technology" le due società di David Biancifiori.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it