• SABATO 15 AGOSTO 2020 - Assunzione di Maria vergine

Gradara: il borgo marchigiano, cornice dell’amore di Paolo e Francesca

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Siviaggia.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


La vita di Gradara è da sempre legata alla Roccaforte che si erge sul colle a 142 m sul livello del mare. Al confine tra Marche ed Emilia-Romagna, è rigorosamente marchigiana come appartenenza, parte di quella storica regione che si estende appunto tra Marche, Emilia-Romagna, Repubblica di San Marino e Toscana che prende il nome di Montefeltro. Posta in una posizione strategica e con una vista mozzafiato, durante il Medioevo la fortezza è stata uno dei principali teatri degli scontri tra il Papato e le Casate marchigiane e romagnole. Il borgo di Gradara, Ph. e55evu (iStock) Un po’ di storia È un luogo ricco di memorie, e durante ogni visita si riescono a vivere emozioni uniche e irripetibili: è possibile passeggiare sia all’interno del castello sia sulle mura merlate ma anche sul ponte levatoio e nell’elegante cortile. Le sale interne ricordano gli splendori delle potenti famiglie che qui hanno governato: Malatesta, Sforza e Della Rovere. Il piccolo paese di Gradara è raccolto fra la prima e la seconda cinta di mura. Dopo il potere dei Malatesta e la tragedia di Paolo e Francesca che qui si consumò, arrivarono gli Sforza. Nel 1494, appena quattordicenne, Lucrezia Borgia subiva l’influenza del padre, il terribile Alessandro VI di Borgia, che la obbligava a lasciare il precedente marito per sposarne di nuovi, in funzione dei suoi loschi intrighi. Coloro che non volevano divorziare, come ci racconta la storia, finivano per essere avvelenati. Successivamente arrivano i Rovere e un susseguirsi di altri padronati fino al 1920, quando viene comperata dall’Ing. Umberto Zanvettori di Belluno che, grazie ad architetti di fama mondiale, ha iniziato un lungo percorso di restauro. Il Castello di Gradara, Ph. anzeletti (iStock) Paolo e Francesca: un amore sfortunato Se si parla di Gradara, non si può evitare di soffermarsi su una delle storie d’amore più conosciute della letteratura: Paolo e Francesca sono due personaggi realmente esistiti e non figure romantiche come Giulietta e Romeo nate dalla geniale fantasia di Shakespeare. Francesca da Polenta era figlia di Guido Minore, Signore di Ravenna e Cervia e lì viveva tranquilla e ...



Sannioportale.it