• GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE 2020 - S. Corrado vescovo

Under 17, prova di forza: espugnata L'Aquila in rimonta

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  L’Aquila – Benevento 2-3 L’Aquila: Longobardi, Marchetti, Panico, Sbarzella (17’st Di Stefano), Giobbe (26’st Rufo), Eposito, Lauro, Cormio (43’st Branchi), Giorgi (17’st Carice), Natella, Donadio (17’st Russo). A disp. Miconi, Alfano, Zonfricci, Maurini. All. Taribello Benevento: Bruno, Martone, Rillo, La Porta, Caiazza, Letizio, Fulchino (13’st Fusco), Maisto, Pinto (34’st Matarazzo), Di Donato (1’st Ronga), Manera (1’st Sorgente). A disp. Mazzella, Frulio, Casaburi. All. Ignoffo Arbitro: Bertolino di Terni Assistenti: Guzzardi di Sulmona e Di Cerchio di Avezzano Marcatori: 39’pt Natella (A), 16’st Sorgente (B), 21’st Donandio (A), 30’st Pinto su rig. (B), 38’st Matarazzo (B) Pazzesca vittoria del Benevento che ha espugnato il terreno di gioco dell’Aquila con il punteggio di 3-2. Nel primo tempo le due squadre si sono equivalse e i padroni di casa sono riusciti a chiudere in vantaggio con un gol giunto allo scadere firmato da Natella. Nella ripresa i giallorossini hanno tirato fuori gli artigli pareggiando al 16’ con Sorgente. L’Aquila, però, non è rimasta a guardare e cinque minuti più tardi è passata nuovamente in vantaggio con Donandio. Da quel momento la truppa di Ignoffo è salita in cattedra. Alla mezzora Pinto ha portato il risultato sul 2-2 con la trasformazione di un calcio di rigore. Al 38 l’apoteosi con Matarazzo che non ha sbagliato il tap in vincente per mandare la Strega in paradiso, consentendogli di conquistare la seconda vittoria consecutiva in quattro giorni che la proietta a quota dieci punti in classifica. Un plauso va alla squadra, ma soprattutto al tecnico Ignoffo che ha saputo gestire al meglio questo tour de force di tre gare in una settimana che hanno fruttato la bellezza di sette punti.  Ivan Calabrese



Sannioportale.it