• LUNEDÌ 12 APRILE 2021 - S. Damiano vescovo di Pavia

ULTIM'ORA - Catania-Avellino 1-0 al vaglio degli inquirenti

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Nel corso della conferenza stampa nel corso della quale la Procura Distrettuale di Catania ha presentato i particolari sul blitz "I treni del gol" che ha visto coinvolto il Catania calcio, è emerso che gli inquirenti sono al lavoro per verificare se sono state effettuate o meno combine o tentativi di illecito sul match tra Catania e Avellino disputato il 29 marzo 2015 al Massimino e vinto tra le polemiche dagli etnei con il risultato di 1-0. Cinque invece le partite sulle quali peserebbe l'illecito sportivo e sono: Varese Catania (0-3) disputata il 2 aprile 2015, Catania-Trapani (4-1) disputata l'11 aprile, Latina-Catania (1-2) disputata il 19 aprile, Catania-Ternana (2-0) disputata il 24 aprile e Catania-Livorno (1-1) disputata il 2 maggio 1-1. Hanno già ricevuto un avviso di garanzia il presidente del Messina, Pietro Lo Monaco, il direttore sportivo del Messina, Fabrizio Ferrigno, l'amministratore del Messina, Alessandro Failla. I calciatori: Alessandro Bernardini del Livorno, Riccardo Fiamozzi del Varese, Luca Pagliarulo e Antonino Daì del Trapani e Matteo Bruscagin del Latina. Carmine Roca



Sannioportale.it