• VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020 - S. Giovanni da Cap.

Trasferta vietata a Caserta, i tifosi del Lecce insorgono

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


L'abitudine del “prevenire è meglio che curare” sta cominciando a diventare una prassi specie nel mondo del calcio. Ha destato scalpore, non poco a dir la verità, la decisione del Prefetto di Caserta di vietare la trasferta ai tifosi del Lecce nella sfida di campionato in programma sabato sera alle 20.30. Una decisione che ha scatenato l'ira di vari gruppo, tra cui gli Irriducibili, che hanno minacciato di riconsegnare le tessere del tifoso alla propria società. Il Prefetto ha ravvisato un grado di pericolo alto per le criticità poste in essere dalla tifoseria leccese in occasione della gara tra Andria e Lecce. Il Prefetto casertano ha attinto da un derby, una sfida diversa da quella che si deve giocare e ha preferito togliere il problema alla radice. Specie se si considera che tutti i responsabili di tafferugli nel derby pugliese sono stati individuati e fermati. Fabio Tarallo



Macrolibrarsi
Sannioportale.it