• LUNEDÌ 28 SETTEMBRE 2020 - S. Massimo martire

Tradizionale liturgia nel giorno di Santo Stefano ad Ariano

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Ariano Irpino.  “Fu il primo cristiano ad aver sacrificato la sua vita per testimoniare la propria fede in Cristo e per la diffusione del Vangelo. Ebreo di nascita, il primo dei sette diaconi scelti dalla comunità cristiana in aiuto agli apostoli nella diffusione della fede.” Ariano ricorda il martire della fede Stefano, a cui è intitolata l’antica chiesa di Santa Maria dei Martiri, aperta al culto il 22 giugno 1974 con la benedizione dell’allora Vescovo Agapito Simeoni. E’ qui che si è tenuta la consueta celebrazione presieduta dal parroco Don Costantino Pratola, insieme ai nuovi sacerdoti consacrati nei giorni scorsi, altri religiosi e ai diaconi, con la partecipazione di tutti i cori della parrocchia. Prendono parte a questa liturgia le varie famiglie del rione, le quali si affidano alla protezione di Santo Stefano. E per l’occasione in chiesa il battesimo della piccola Gaia, una nuova dolce vita che brilla nel Quartiere Martiri.  Gianni Vigoroso



Sannioportale.it