• SABATO 19 SETTEMBRE 2020 - S. Gennaro vescovo

Toto allenatore, ecco la situazione nell'ipotetico girone C

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il mercato serve a poco se non si ha un tecnico sulla panchina. Al momento, nell’ipotetico girone C di Lega Pro, sarebbero solo sette su venti sicuri del proprio posto. Stiamo parlando di Feola, tecnico che portato l’Akragas tra i professionisti, D’Urso a Catanzaro, Roselli a Cosenza, Cucciari con la Lupa Roma, Auteri a Matera, Bitetto a Melfi (iscrizione permettendo) ed Erra con la Vigor Lamezia. Tra questi, c’è da attendere ancora l’ufficialità di Zavettieri a Caserta. Gli insicuri – Molto più nutrita è la lista di chi è al momento è occupato fino al trenta giugno e che potrebbe cambiare aria subito dopo il termine della stagione. Un nome sicuro è quello di Corda, il quale deve far fronte alle note vicende societarie del Barletta. Nonostante l’ottima stagione, neanche De Zerbi ha la piena certezza di essere il tecnico del Foggia nel prossimo campionato. Il giovane allenatore ha mercato anche tra i cadetti, ma ha deciso di aspettare prima i vari sviluppi societari del club rossonero prima di prendere eventuali decisioni. Situazione analoga è quella di Bollini con il Lecce. Sul tecnico giallorosso ci sono stati interessamenti anche in massima serie, ma è intenzionato a valutare le ambizioni del club salentino dopo il disimpegno di Tesoro. A Ischia, invece, sembra sia terminato il matrimonio con Maurizi. La salvezza conquistata ai danni dell’Aversa Normanna non è bastata al tecnico per ricucire lo strappo con l’ambiente creatosi dopo la sfuriata che fece in sala stampa dopo la gara contro il Cosenza. La Lupa Castelli Romani, invece, dovrà valutare la figura di Galluzzo, giovane ex calciatore e tecnico della squadra laziale. La dirigenza, per conquistare una tranquilla salvezza, è intenzionata ad affidare la panchina a un tecnico esperto che conosce abbastanza bene la categoria, ma non è esclusa una permanenza dell'attuale allenatore. Sono insicuri della permanenza anche Sottil con la Paganese e Tedesco con la Reggina. Il primo nei prossimi giorni incontrerà la dirigenza per decidere quale strada prendere. Carica vacante – Sono quattro i club alla ricerca di un tecnico. L’Andria è fortemente intenzionata ad affidare la propria panchina a Torrente, mentre per L’Aquila manca solo l’ufficialità per l’ex Salernitana Perrone. La Juve Stabia ha avviato un puor parler per Bitetto o Dionigi, così come il Martina che ha cercato di formulare un’offerta per l’ex difensore della Juventus Legrottaglie. Ivan Calabrese  



Macrolibrarsi
Sannioportale.it