• GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2020 - S. Pacifico da S. Severino

Taurano, mister Caliendo: "Un'emozione indescrivibile"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Al termine della gara è grande la gioia in casa Taurano per il successo conquistato contro il Centro Storico Salerno al termine di una lunga stagione durata quasi dieci mesi e che proietta la squadra del Vallo di Lauro in un campionato prestigioso come la Promozione. A fine gara a parlare per prima è uno dei due mister, ovvero Amedeo Caliendo a parlare per primo e che ha visto la gara dalla tribuna dopo l’espulsione al 20’ del primo tempo: “Quello che sto provando in questo momento è una gioia indescrivibile. Abbiamo dato l’anche l’anima e direi che abbiamo meritato questo risultato. Questa squadra rappresenta non solo Taurano ma tutti i paesi del Vallo Lauro e questa promozione la voglio dedicare a loro. Purtroppo molto volte saliamo agli oneri della cronaca per notizie non belle ma  questa è la dimostrazione che si può creare anche qualcosa di buono e noi l’abbiamo fatto partendo dalla Terza Categoria e conquistando in pochi anni questo traguardo. Sull’espulsione il mister dichiara: “Non è successo nulla, c’è stata un’ incomprensione per gli ospiti riguardo ai palloni da mettere in gioco ma va bene cosi’.” Anche il presidente Massimiliano Siniscalchi plaude i suoi: “Siamo stati bravi tutti. La conquista del campionato di Promozione rappresenta un riscatto sociale per la nostra terra e questo progetto nacque cinque anni fa proprio con l’intento di dimostrare che facendo le cose con serietà e con educazione possono essere raggiunti determinati risultati, mai raggiunti da una squadra del Vallo di Lauro.” Per quanto riguardo lo stadio “Graziano” il presidente dichiara: “In attesa di mettere in regola il nostro stadio, valuteremo altre ipotesi come Quindici o Marzano di Nola dove sono richiesti meno requisiti per giocare il campionato di Promozione, in cui ci sarà un seguito maggiore e ci saranno sfide bellissime come contro il Carotenuto e Baiano. Sicuramente saremo inseriti nel girone delle squadre avellinesi anche se ci troviamo a due passi dalla provincia di Napoli”. Il pensiero dopo questa vittoria è già al futuro: “Ci godremo qualche giorno di festa ma a giorni cominceremo già a programmare il nostro futuro e stiamo pensando anche a un cambiamento del nome della squadra affinchè rappresenti intero Vallo Lauro.”



Sannioportale.it