• MERCOLEDÌ 25 NOVEMBRE 2020 - S. Caterina vergine e martire

Spezia: investimenti e ambizioni sulla strada dell'Avellino

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  Società solida, grandi ambizioni, organico di prima fascia: se nelle ultime due stagioni lo Spezia si è qualificato ai play off, pur fermandosi sempre al turno preliminare, non è affatto un caso. Il club ligure ha le idee chiare sul futuro che intende regalarsi. Le aquile vogliono volare in Serie A e con questo proposito hanno posto le basi per un progetto triennale iniziato lo scorso anno dopo la salvezza ottenuta nella stagione 2012/2013, quella del ritorno in Serie B. E allora: acquisti ponderati. In bianconero sono arrivati calciatori navigati per la Cadetteria, di categoria superiore e giovani dal futuro assicurato. Tutti agli ordini di un tecnico preparato e con una filosofia di gioco precisa: il croato Bjelica ama che le sue squadre facciano la partita. Predilige un calcio propositivo pur senza rinunciare all’equilibrio. Alla rosa dello scorso anno sono stati sommati elementi del calibro di Terzi e Calaiò, chiamati a far compiere il definitivo salto di qualità ad un gruppo vincente, preservato attraverso le tante conferme eccellenti. Stasera, al “Manuzzi”, ci sarà l’occasione per vedere all’opera il prossimo avversario dell’Avellino. Che nelle ultime due annate agonistiche non ha mai perso contro l’undici spezzino: un pareggio e tre vittorie... Per leggere l'articolo completo scarica gratuitamente da Microsoft Store, App Store e Google Play la nuova app di Ottopagine: Campania Calcio. Marco Festa



Sannioportale.it