• VENERDÌ 5 MARZO 2021 - S. Foca martire

Sound elettronici all'area archeologica

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  Le sonorità mediterranee rilette in chiave elettronica in scena all'area archeologica di Fratte. Domani alle ore 20.30, si terrà il concerto proposto dall’Electric Ethno Jazz Trio con Stefano Giuliano (sax, wha wha, octaver, harmonaizer), Pietro Ciuccio (percussioni, voce, hang e loop) e Domenico Andria (basso, loop, fuzz, delay). Ancora un appuntamento all’insegna del jazz per i Concerti d’Estate di Villa Guariglia in tour”, il festival organizzato dal Cta di Vietri sul Mare, nella persona di Antonia Willburger, in collaborazione con la Provincia di Salerno, il Comune di Salerno, l’Ept, la Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, il Comune di Cetara, il Comune di Praiano, la Coldiretti-Campagna Amica, l’Associazione Amici dei Concerti di Villa Guariglia, ed il Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno. Il concerto sarà anticipato alle ore 19 dalla visita guidata dell'area archeologica, a cura di Mediateur, dal titolo “Il racconto della storia”. Un viaggio nel passato, tra reading e recitazione, che condurrà gli spettatori alla scoperta dell'antica storia della città di Salerno. Alle 20.30, poi, spazio alla musica con l’Electric Ethno Jazz, il trio di provenienza campana, che traduce i suoni provenienti dalla Grecia, dal Nord Africa, dal Medioriente, dalla Spagna e naturalmente dall’Italia, in un sound originale attraverso l’utilizzo di strumenti elettronici e di Loop che offrono al pubblico un concerto dai tratti decisamente moderni. “Dopo aver suonato per anni tanto e solo jazz – dice Stefano Giuliano – ho avvertito la necessità di immergermi in suoni nuovi. Questo è un progetto che nasce dalla perfetta fusione di tutti e tre i musicisti. Ognuno contribuisce con il suo stile, creando un suono unico ed originale al tempo stesso”.   Redazione Sa



Sannioportale.it