• DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020 - S. Teodoro martire

Sidigas, l'attesa infinita

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Sta entrando nel vivo il mercato allenatori in Serie A. Quello della Scandone, invece, rimane per il momento fermo al palo. Se infatti Pistoia sembra essere ad un passo dalla firma di Vincenzo Esposito e Varese vicina all’arrivo in biancorosso di Paolo Moretti e Bruno Arrigoni, in casa Sidigas è trascorsa un’altra settimana senza in attesa dello start alle prime trattative. Le idee della società biancoverde sono chiare. Bucchi è il nome cerchiato in rosso nella lista dei papabili alla panchina irpina, stilata dal patron De Cesare. L’ex Napoli però ha un altro anno di contratto con Brindisi e negli scorsi giorni il presidente dei pugliesi, Marino, ha provato a blindare il futuro dell’allenatore felsineo, così come quello del g.m. Giuliani. Al momento, però, Brindisi è ancora in attesa di definire il budget per la prossima stagione. Il tempo per provare a intavolare un discorso con il club pugliese per capire le reali possibilità di liberare Bucchi quindi c’è, anche se non è infinito. La prossima settimana dovrà essere per forza di cose quella del cambio di marcia per i biancoverdi, che dovranno definire anche la questione team manager. Uno tra Valerio Spinelli e Jurica Golemac affiancherà probabilmente nella prossima stagione il d.g. Nevola. Ma, anche in questo caso, il tutto è ancora fermo alle idee. Al 20 di giugno, Avellino non conosce ancora due figure che saranno i perni, nelle intenzioni della società, di quella che dovrà essere una nuova Sidigas. Qualche altre giorno dovrebbe, probabilmente, bastare per porre fine all’attesa e sancire, nei fatti, l’inizio della sedicesima stagione consecutiva in massima serie per la Scandone. Alessio Bonazzi



Macrolibrarsi
Sannioportale.it