• SABATO 27 FEBBRAIO 2021 - S. Gabriele dell'Addolorata

Sfugge ai carabinieri, bloccato aveva in auto 30 kg di hashish

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  Ieri sera, intorno alle 19 i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Salerno, hanno intimato l'Alt ad una Fita Punto 1.4 turbo proveniente dall’uscita di Pastena della Tangenziale, dopo essersi accorti che il conducente era privo delle cinture di sicurezza. All’improvviso l’uomo dopo aver finto di fermarsi, ha repentinamente accelerato investendo di striscio un carabiniere che nell’impatto è caduto a terra riportando la lussazione della spalla. L'uomo attraverso manovre pericolose nel traffico cittadino è riuscito ad imboccare la tangenziale in direzione Nord prima che i Carabinieri potessero porsi all’inseguimento. La centrale Operativa del Comando provinciale di Salerno, avvisata di quanto stava accadendo, ha diramato le ricerche anche ai Comandi limitrofi nonché al Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, mentre tutte le autovetture disponibili si sono poste all’inseguimento del fuggitivo che dopo aver imboccato l’Autostrada A3 ha proseguito la fuga nei centri abitati di Cava de’ Tirreni e Nocera Inferiore. Raggiunto da una gazzella dei militari che proveniva dal senso opposto, vistosi accerchiato e bloccato nel traffico locale di Nocera, dopo aver speronato un autovettura, l'uomo ha abbandonato l’auto tentando una fuga a piedi, prima di essere definitivamente bloccato da un Carabiniere. L’uomo C.R., identificato dai militari è risultato essere un pregiudicato 48enne residente a Scafati. Portato per accertamenti presso il Comando Compagnia di Salerno, i militari sono riusciti a scovare nascosti nella sua auto circa 30 Kg di hashish suddivisi in 300 panetti da 100 grammi, ognuno per un valore di mercato di circa 300.000 euro. C.R. è stato arrestato sia per la detenzione ai fini di spaccio della sostanza stupefacente sia per la resistenza e le lesioni a pubblico ufficiale, e tradotto su disposizione della Procura della Repubblica di Salerno presso la Casa Circondariale di Fuorni.   Redazione  



Macrolibrarsi
Sannioportale.it