• MARTEDÌ 20 APRILE 2021 - S. Agnese da Montepulciano

Serie A2, possibile il ritorno della fase ad orologio

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Nella riforma della Serie A2 con la parificazione della Lega Gold e della Lega Silver, voluta dalle società e in attesa di ratifica da parte della FIP, si va verso il ritorno della "fase ad orologio". L'ulteriore fase del campionato tornerebbe dopo sedici anni di assenza: l'ultima volta che si giocò con la fase ad orologio fu il 1999/2000, la stagione della promozione in Serie A1 della Scandone Avellino. Per la stagione 2015/2016, le formazioni disputeranno ulteriori sei gare contro i team dell'altro girone, ma è da definire anche il criterio. Ai play off avranno accesso le prime otto del girone Ovest (a cui prenderanno parte, presumibilmente, Caserta, Napoli e Scafati) e del girone Est con avvio della post season dagli ottavi di finale al meglio delle tre gare e dai quarti di finale al meglio delle cinque. Ci sarebbe una sola promozione in massima serie, ma la LNP proverà ad aggiungerne una con il presidente Basciano pronto a "lottare" per la seconda promozione. Per le retrocessioni, andranno in B l'ultima piazzata del girone Ovest e Est, più la perdente dello spareggio al meglio delle cinque gare tra le penultime dei due raggruppamenti. Carmine Quaglia



Sannioportale.it