• LUNEDÌ 1 MARZO 2021 - S. Albino vescovo

Seconda prova maturità: Cicerone e Tacito gli autori possibili

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  Prima prova archiviata si passa alla seconda. La maturità entra nel vivo oggi con la seconda prova quella specifica e scritta di indirizzo. Alle otto e trenta si aprono i plichi. Per molti si tratterà dell’anno zero della maturità perché Licei come il coreutico e musicale o quello delle Scienze Umane, sono nati 5 anni fa dalla riforma Gelmini e vedono quest’anno il loro primo esame di Stato. Al Classico si spera che esca un autore amato o quantomeno studiato a scuola: fino ad oggi Cicerone è stato scelto dal Miur 20 volte ma nel 2013 venne scelto un brano meno conosciuto che inizialmente aveva spiazzato i maturandi. Tra gli autori latini più probabili troviamo dopo Cicerone: Seneca, Tacito, Quintilanio, Petronio. Per lo Scientifico - invece - i ragazzi si troveranno a svolgere un questionario composto da dieci domande più due problemi. Per il nuovo Liceo delle scienze umane i maturandi prevedono un tema da svolgere su globalizzazione. Almeno scorrendo i siti e forum di studenti e ragazzi dedicati proprio alla maturità.
Al Liceo delle scienze umane ad indirizzo economico sociale si punta invece su una prova che tratti dei vari tipi di stato, politiche economiche, monetarie e di bilancio, immigrazione e sviluppo sostenibile. All’Alberghiero indirizzo accoglienza turistica si punta su un tema che in qualche modo si riallacci alle tematiche dell’Expo. E una traccia sull’Expo se la aspettano anche i maturandi dell’Artistico, magari con una traccia che reciti “progettazione di un padiglione Expo". Simonetta Ieppariello



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it