• GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE 2020 - S. Corrado vescovo

Scoperto un finto cieco, percepiva la pensione da 15 anni

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Nocera Inferiore.  Al termine di una attività info-investigativa del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Piacenza in collaborazione con le fiamme gialle della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore sono state raccolte informazioni utili ad accertare la posizione lavorativa di R.C. 49enne di Nocera Inferiore valutando la compatibilità con l’asserita condizione di cieco parziale e portatore di handicap. I finanzieri hanno accertato che l’uomo attraverso condotte idonee a fornire una falsa rappresentazione della realtà, aveva indotto in errore più medici conseguendo certificazioni non rispondenti al vero in ordine alle proprie capacità visive. Il 49enne era riuscito ad ottenere il riconoscimento della condizione di cieco parziale prima ed assoluto poi nonché portatore di handicap riuscendo inoltre ad avere dall’INPS di Nocera l’erogazione di circa 72mila euro tra una indennità mensile (da aprile 2001 a febbraio 2012) ed un assegno di accompagnamento da marzo 2012 ad oggi. Il ‘finto cieco’ era riuscito inoltre ad accedere ad un corso di formazione per centralinisti telefonici non vedenti conseguendo la relativa qualifica professionale tanto da richiedere ed ottenere l’iscrizione all’Albo Professionale Nazionale dei Centralinisti Telefonici non vedenti. Infine dall’agosto 2004 era stato assunto proprio in tale mansione presso un ufficio della Regione Emilia Romagna con sede a Piacenza, percependo stipendi per un importo complessivo di 235.630.00. Le indagini effettuate sono state coordinate dal Dott. Giuseppe Cacciapuoti, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Redazione Salerno



Macrolibrarsi
Sannioportale.it