Sant'Agata. Venerdì l'incontro sui "territori del Vino"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Sant'Agata de Goti.  Il vino e l'importanza del paesaggio nel processo di valorizzazione dei territori vitivinicoli saranno oggetto di discussione venerdì a Sant'Agata de' Goti quando il centro caudino ospiterà il seminario dedicato al Piano paesaggistico del Vino - Design the Samnium Wine Shire. L'incontro in programma dalle 14 e 30 alle 20 sarà ospitato dalla sala Cinema Italia di via Roma e vedrà la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni, formatori e operatori del settore. L'introduzione sarà affidata a Pasquale Carlo. A seguire i saluti del sindaco di Sant’Agata de’ Goti, Carmine Valentino; di Libero Rillo e Nicola Matarazzo del Il Sannio Consorzio Tutela Vini; e di Luigi Rocca e Antonio Russo del "Formez Pa".

Alle 15 e 30 Roberto Formato illustrerà "L’importanza del paesaggio nella valorizzazione dei territori vitivinicoli". A seguire sarà Domenico Zannini a presentare l’indagine realizzata dal "Formez Pa" sui Puc nazionali ed esteri che hanno regolamentato le aree agricole con particolare riferimento a quelle vitivinicole. Valeria Lingua, dell'Università degli Studi di Firenze, parlerà de "La metodologia di Citta? del Vino per l’adeguamento della strumentazione urbanistica", mentre Antonella Martino, consulente di Citta? del Vino, presenterà le esperienze dei comuni di Bomporto (Modena) e Rapolano Terme (Siena). Dalle 17 e 30 spazio al dibattito prima della chiusura dei lavori prevista per le ore 20. Vincenzo De Rosa  



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it