• MARTEDÌ 20 APRILE 2021 - S. Agnese da Montepulciano

Rosetta D'Amelio presidente del consiglio regionale

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Lioni.  Rosetta D'Amelio sullo scranno più alto del parlamentino del Centro Direzionale. Il ruolo di presidente del consiglio regionale, a quanto pare, potrebbe restare ad appannaggio di un irpino. Nell’ultima riunione dei democratici, infatti, alla presenza del neo governatore Vincenzo De Luca, l’indicazione pare sia proprio questa: affidare al volto del Pd in Alta Irpinia la poltrona che fino ad un mese fa è stata di Pietro Foglia. La scelta, oltre che per la militanza e l’esperienza, sarebbe caduta sul sindaco di Lioni anche per il successo ottenuto alle elezioni che le ha consentito di rinnocare il passaporto per il parlamentino del Centro Direzionale. Dunque, alla prima eletta nel Partito Democratico nella circoscrizione di Avellino, un posto di primo piano a cui Mario Casillo, consigliere casertano finora in pole anche perché sostenuto dallo stesso De Luca, ha lasciato campo libero, con in tasca, però, la nomina a nuovo capogruppo del Pd nell’assise regionale, e l’obiettivo di entrare nell’esecutivo nel corso del primo rimpasto utile. Lunedì, 29 giugno, nella prima riunione del nuovo consiglio regionale, convocato proprio dalla D'Amelio, l'ufficializzazione di questi passaggi che, anche se ormai appaiono certi, non hanno ancora avuto l'approvazione dell'aula. Alessandro Calabrese



Sannioportale.it