• GIOVEDÌ 1 OTTOBRE 2020 - S. Teresa del Bambino Gesù

Rione Libertà, c'è voglia di puntare in alto

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


C'è aria di rinnovamento in casa Rione Libertà e le ambizioni, almeno per la prossima stagione, sono sicuramente di una squadra che non ha intenzione di salvarsi tranquillamente. C'è da alzare l'asticella, c'è da puntare come minimo ai play off. Ed è in questo senso che si starebbe muovendo il presidente Formato che ha deciso di conservare il blocco base della squadra, i beneventani, e aggiungerne altri che in questi anni si sono fatti valere lontano dal capoluogo. Cominciano a girare le prime indiscrezioni legate alla formazione beneventana che verrà. La prima è legata proprio al tecnico che dovrebbe essere Maurizio Pinto, fresco di vittoria con il Real San Nicola nella finale play off contro il San Marco e quindi appena approdato nel campionato di Prima categoria. L'allenatore aveva manifestato già la sua idea, il voler salutare la truppa sannicolese per una nuova avventura a meno che non si riusciva a far rientrare nel gruppo Antonio De Cristofaro e Pino Di Paola. Per quest'ultimo sembra difficile, per il primo anche ma i due, Pinto e De Cristofaro, potrebbero tornare insieme proprio nel Rione Libertà. Una squadra rinnovata conservando la sua base storica ma a questa potrebbero aggiungersi alcuni giocatori beneventani che hanno giocato lontano da casa. Zollo, Santini, Alloro, alcuni dei nomi accostati al Rione Libertà. Si tratta di un'indiscrezione, il tutto alla fine potrebbe anche non realizzarsi, ma se ciò dovesse accadere, allora il Rione Libertà avrebbe più di una carta in regola per essere protagonista nel campionato di Seconda categoria. Fabio Tarallo



Macrolibrarsi
Sannioportale.it