• VENERDÌ 18 SETTEMBRE 2020 - S. Irene vergine

Real, Valle, Centro Storico: Avellino si riscopre vincente

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Con la promozione di ieri del Real Avellino nel campionato di Seconda Categoria, oltre a quella del Valle e del Centro Storico, promosso in Prima Categoria, sono tre le compagini della nostra città che quest’anno hanno potuto festeggiare la vittoria di un campionato. L’ultima in ordine cronologico è proprio quella del Real Avellino, che nonostante una lunga inferiorità numerica nel corso della gara, è riuscita a superare ai tempi supplementari il Santa Paolina. La squadra di Bartoli, allo stadio “Valleverde” di Atripalda, ha lottato fino all’ultimo minuto e ha conquistato meritatamente per la prima volta l’accesso al campionato di Seconda.  Dopo il campionato deludente dello scorso anno, Botta e compagni hanno disputato una grande stagione che li ha visti prevalere rispetto al Leon Sirignano, Santa Paolina e La Montameranese, per la conquista del secondo posto che si è rilevato poi prezioso e fondamentale visto il risultato di parità (0-0) ottenuto ieri. Il Real Avellino raggiunge quindi in Seconda il Valle Avellino, che ha festeggiato con due giornate di anticipo la vittoria del girone B di Terza Categoria. Per il Valle, al secondo anno di fondazione, si tratta di un successo fortemente voluto e non a caso la squadra guidata da mister Sarno è sempre stata in testa sin dalle prime giornate restando unita sino all’ultimo anche quando la matematica vittoria del campionato tardava ad arrivare. Nella prossima stagione ci sarà quindi l’attesissimo esordio nella Seconda Categoria, in cui scommettiamo che il Valle proverà a recitare un ruolo da protagonista. L a terza squadra che ha festeggiato oltre un mese fa è il Centro Storico Avellino che è approdato in Prima Categoria. Sulla compagine del giovane presidente calciatore Alberto Colarusso si sono già spese tante parole d’elogio per la stagione disputata e  notizia ufficiale di ieri è la conferma di mister De Luca anche per la prossima stagione, in cui il Centro Storico affronterà il derby con la Galluccese, altra compagine di Avellino. Ovviamente, oltre a queste tre squadre che hanno effettuato il salto di categoria, non dimentichiamo il San Tommaso di mister Silvestro che. nella stagione di esordio in Eccellenza, ha portato la squadra del presidente Cucciniello a una tranquilla salvezza, la Virtus Avellino che ha raggiunto in extremis la permanenza diretta evitando i play out nel campionato di Promozione e appunto la Galluccese, squadra militante in Prima Categoria, che dall’arrivo del mister Gherno Giannasca ha svoltato in classifica salvandosi con molte giornate in anticipo. Unica nota negativa riguarda il Rione Mazzini che si è ritirato in corsa dal campionato di Promozione in seguito alla vicenda con il Comune di Avellino per la concessione e l'utilizzo del “Partenio B”. Quello appena concluso resta un anno da ricordare per le compagini della città di Avellino ma allo stesso tempo un punto di partenza per fare bene ulteriormente e un segnale alle istituzioni per migliorare le strutture sportive della città.  Raffaele Buonavita



Macrolibrarsi
Sannioportale.it