• MERCOLEDÌ 12 AGOSTO 2020 - S. Eusebio vescovo

Rapina a mano armata all'ufficio postale di Sperone

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Sperone.  Rapina a mano armata all'ufficio postale di Sperone. E' avvenuta pochi minuti fa. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Baiano. Secondo le prime testimonianze, subito dopo l'una quattro uomini, di cui uno armato di pistola in pugno e avolto coperto, hanno fatto irruzione nell’ufficio postale di Sperone. I malviventi hanno preso in ostaggio alcuni clienti e con il piede di porco hanno sfondato il vetro del front office, obbligando così l’impiegato postale ad aprire la cassaforte. L'impiegato sarebbe stato anche malmenato, in particolare colpito con un pugno, restando ferito ad un occhio. Anche una cliente, per la paura, è caduta ferendosi ad una gamba. I malcapitati sono stati presi in carico dai sanitari del 118, immediatamente allertato. Quella dei rapinatori sarebbe stata un'operazione fulminea, durata un paio di minuti al massimo. L'ammontare del bottino trafugato si aggirerebbe attorno ai 15mila euro. I rapinatori, subito dopo il raid, sono fuggiti via a bordo di un'auto che era parcheggiata nelle vicinanze dell'ufficio postale. Immediato l'intervento dei Carabinieri della stazione di Avella e della Compagnia di Baiano per i rilievi e per acquisire ulteirori elementi. Sono in atto numerosi posti di blocco in tutta l'Irpinia da parte del comando provinciale di Avellino.   Rocco Fatibene



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it