• GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2020 - S. Pacifico da S. Severino

Raid al Cimitero, in azione ladri di rame

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Ariano Irpino.    Ladri in azione nella parte antica del paese all'interno del cimitero. Ignoti si sono introdotti nel luogo sacro ed hanno fatto razzia di pezzi di rame in molte nicchie e tombe. Cercavano solo questo e ci sono riusciti con estrema facilità. Il colpo di cui solo oggi si è avuta la massima certezza, sarebe stato messo a segno di notte. Ingente il bottino. Un fenomeno quello dei furti di rame che sta interessando molte realtà italiane. In Abbruzzo una banda è stata acciuffata dalla Polizia, dopo aver messo a segno ripetuti colpi. Il bolancio è di due arresti, un uomo e una donna sorpresi a rubare all’interno del cimitero di L'Aquila. Ma fortunatamente la situazione sta migliorando rispetto agli ultimi anni, lo si rileva dalla Polizia di Stato, "Osservatorio nazionale sui furti di rame." L'andamento dei furti dello scorso anno  ha registrato un meno 12,7%  rispetto a quello precedente. "A livello internazionale è stato lanciato dall'Italia un modello di cooperazione di polizia, reso operativo attraverso l'istituzione di una rete informale di punti di contatto denominata "Network against copper thefts" (Rete contro i furti di rame) che permette di sviluppare ulteriormente la cooperazione tra Stati membri sullo specifico tema. Il presidente dell'Osservatorio Fulvio Della Rocca, ha espresso nei mesi scorsi soddisfazione per i significativi risultati raggiunti lo scorso anno, aggiungendo: "Sono certo che quanto pianificato a livello nazionale e internazionale in questa prima riunione dell'Osservatorio sia la strada giusta per contrastare ulteriormente la delittuosità e illegalità indotta. Tutte le iniziative concordate sottolineano infatti una assoluta unità di intenti delle Forze di polizia e degli altri membri istituzionali ed economici dell'Osservatorio per fare fronte comune e contrastare attivamente il fenomeno". Gianni Vigoroso  



Macrolibrarsi
Sannioportale.it