• SABATO 11 LUGLIO 2020 - S. Benedetto abate

Pugno al volto ad un vigile urbano: fermato un bulgaro

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Mercogliano.  Pugno al volto al vigile urbano, finisce in ospedale. L’episodio è accaduto a Mercogliano. Un bulgaro che ora è in stato di fermo era steso su una panchina lungo il viale San Molestino. L’agente in servizio si è avvicinato e gli ha chiesto spiegazioni e per tutta risposta ha ricevuto un pugno in pieno volto. Il vigile tramortito è caduto a terra. Mentre lo straniero, in evidente stato di ebbrezza, ha tentato di dileguarsi. Il vigile urbano è stato soccorso e trasportato in ospedale. Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno subito condotto l’aggressore in caserma e dopo le formalità di rito è stato sottoposto in stato di fermo. L’agente in ospedale ha ricevuto tutte le cure del caso, dopodiché è ritornato a casa. Il sindaco di Mercogliano Massimiliano Carullo si è recato in ospedale a far visita al dipendente comunale e ha espresso la massima solidarietà per quanto accaduto. L’amministrazione comunale effettuerà tutti gli accertamenti riguardo la presenza del bulgaro nella cittadina. Certo è che l’agente non è ospite della casa di accoglienza. Paola Iandolo



Macrolibrarsi
Sannioportale.it