• SABATO 4 LUGLIO 2020 - S. Ulderico vescovo

Prima Categoria: è la settimana delle finali regionali

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Con la vittoria della Rinascita San Giovannese (2-0) contro il San Pietro, valevole per la finale play off del girone B di Prima Categoria, si è potuto delineare ufficialmente il quadro delle finalissime, le stesse inizialmente previste prima che il Giudice Sportivo decretasse la ripetizione della gara a causa di un errore tecnico dell’arbitro. Sono due le irpine ancora in gioco, ovvero Real Ariano e Taurano che si giocheranno  domenica prossima l’accesso al campionato di Promozione, traguardo mai conquistato dalle due compagini. Il Real Ariano affronterà l’Honveed Coperchia, squadra rappresentante la località di Pellezzano, provincia di Salerno. L’Honveed Coperchia ha concluso la stagione al secondo posto nel girone F di Prima Categoria, alle spalle del Pandola, vincitore del torneo. Si affronteranno per rendimento punti la miglior seconda (Real Ariano) e la peggior seconda (Honveed Coperchia). Per questo motivo il Real Ariano giocherà allo stadio “Renzulli” avendo due risultati a favore nel caso in cui si dovesse ricorrere ai tempi supplementari. Il Real Ariano arriverà a questa gara dopo quasi un mese dall’ultima gara ufficiale (spareggio perso contro Sporting Accadia) mentre l’Honveed Coperchia ha mantenuto il ritmo partita giocando i play off del proprio girone e vincendo di misura la semifinale e la finale, rispettivamente contro il Virtus Giorgio e il Giovi. La lunga pausa degli ufitani allenati da mister Marinaccio potrebbe essere uno svantaggio. Il Taurano, rispetto al Real Ariano, ha giocato almeno la gara dei play off del proprio girone pareggiando (1-1) ai tempi supplementari contro la Felice Scandone Montella e avanzando alla finalissima grazie al miglior posizionamento ottenuto (secondo posto) rispetto alla squadra di mister D’Agnese. Il rinvio della finalissima di una settimana contro il Centro Storico Salerno può essere considerato un evento positivo in quanto il Taurano, oltre ad aver giocato una gara massacrante sulla tenuta fisica, avrebbe avuto due giorni di riposo in meno rispetto alla compagine salernitana, in seguito allo slittamento della gara con la Felice Montella dalla domenica al martedi per la vicenda stadio. Proprio riguardo la sede si attende la decisione del giudice sportivo che probabilmente sceglierà di nuovo Mugnano del Cardinale come luogo in cui ll Taurano dovrà ospitare il Centro Storico Salerno. I salernitani arrivano a questa sfida forti del secondo posto conquistato nel girone G di Prima Categoria e dalla brillante vittoria in finale contro l’Audax Salerno.   Raffaele Buonavita



Macrolibrarsi
Sannioportale.it