• MERCOLEDÌ 12 AGOSTO 2020 - S. Eusebio vescovo

Porta Ovest, i sindacati incontrano il prefetto

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  Porta Ovest, incontro in Prefettura. Proprio mentre si attendono gli esiti delle perizie tecniche da parte dei superperiti della Procura, scendono in campo le sigle sindacali a tutela degli oltre 100 lavoratori impiegati nei cantieri di via Ligea e del Cernichiara. E domani, alle 11, il Prefetto sarà chiamato a incontrare le organizzazioni sindacali che chiedono certezze sul futuro occupazionale dei lavoratori. In ballo ci sono circa 150 milioni di Fondi Europei che rischiano di volatilizzarsi con l’opera che rischia di restare una incompiuta. Tra l’altro, Porta Ovest era uno dei cantieri particolarmente attivi, con turni lavorativi anche notturni, per completare l’opera nei tempi previsti dal contratto. Una chiusura dettata dalle indagini della Procura di Salerno, in relazione al crollo avvenuto nel dicembre dello scorso anno, tanto da predisporne la chiusura per la salvaguardia della sicurezza. Non senza danni alla comunità e all’ambiente oltre che una pericolosa ricaduta per le 100 famiglie degli operai impiegati nelle operazioni di realizzazione. Ma l’incontro di domani servirà a fare il quadro della situazione e se davvero il cantiere potrà riaprire i cancelli il prossimo 30 giugno. In caso contrario le organizzazioni sindacali sono già pronte a chiedere da subito la cassa integrazione per gli operai.   Antonio Roma



Macrolibrarsi
Sannioportale.it