• GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE 2020 - S. Corrado vescovo

Pensieri stupendi, il libro del musicista irpino Lazzaruolo

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Si intitola Pensieri Stupendi l'esordio letterario del musicista irpino Lucio Lazzaruolo, edito da Progetto Cultura. Il libro sarà presentato a Roma il 31 ottobre, e come detto è l'esordio letterario del musicista campano che ha raccolto nel suo primo libro centinaia di freddure pubblicate su Facebook e spesso rilanciate da Spinoza.it e il Fatto Quotidiano. Sottotitolato “Pensieri beffardi su politica, attualità, sport e media” basta citarne una battuta: «Renzi: "Nostalgia dell'Ulivo? Persi venti anni". Ci si poteva alleare subito con Berlusconi». "Questa è una delle battute più emblematiche del mio libro Pensieri Stupendi, che immagino come una sorta di “sfogatoio”rispetto a una situazione che rimane grave, ma non seria. In fondo noi italiani siamo sempre gli stessi. Un popolo dalle grandi qualità, ma anche con difetti notevoli. E siamo gente piena di contraddizioni. Adoriamo il cosiddetto uomo forte al comando, ma solo, in realtà, se ci consente di fare meglio i nostri affari (leciti o meno che siano). Gli ultimi venti anni temo siano stati solo un antipasto per quello che ci aspetta" commenta l'autore.   redazione



Macrolibrarsi
Sannioportale.it