• VENERDÌ 10 LUGLIO 2020 - S. Felicita martire

Pd, De Blasio resta al suo posto: ora basta risse interne

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  Carmine De Blasio resta al suo posto. La direzione provinciale del Pd ha confermato il segretario e rilanciato una nuova e più organica azione politica sul territorio. «Basta con le risse interne al partito, adesso bisogna fare sul serio e rispondere alle esigenze dei cittadini». L'assemblea molto partecipata a via Tagliamento ha, sostanzialmente, decretato un percorso che passa per questi punti cardine. «Nessuna rottura o richiesta di dimissioni come pure aveva profetizzato qualcuno. Andiamo avanti e lo facciamo nella consapevolezza che sul territorio va fatto un lavoro molto più capillare ed organico». Così De Blasio al termine della riunione dove si è avviata anche una riflessione sui verdetti delle elezioni regionali. «Mi sembra evidente - ha continuato il segretario provinciale - che il segnalate dato dai cittadini va nella direzione di una mancanza di fiducia verso la politica. La gente è stanca e nessuno ha voglia di bersi la solita storia dell'annuncio di un cambiamento epocale prima delle elezioni. Ci vuole ben altro e ora siamo in grado di mettere in campo un'azione più concreta. A livello regionale fino ad ieri potevamo solo raccogliere lamentele e proteste. Adesso abbiamo la possibilità di agire e di farlo con i nostri rappresentanti irpini». Dunque, il Pd, anche un po' a sorpresa, non cede al "tutti contro tutti" dopo una tornata elettorale non certo brillante nei voti raccolti. Ma, al contrario, si ricompatta, almeno nella sua maggioranza, e lancia un chiaro messaggio di unità. Ora bisognerà vedere come questo input potrà essere condiviso da chi, fuori dagli schemi di partito, ha raccolto un forte consenso personale, segnando una linea politica di discontinuità con l'attuale gestione. Alessandro Calabrese



Sannioportale.it