• SABATO 11 LUGLIO 2020 - S. Benedetto abate

Oggi scadono i termini Tasi: siete andati a pagare?

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  Mancano poche ore ad uno dei salassi maggiormente temuti dai contribuenti italiani. Il 16 giugno, infatti, è il giorno di scadenza della prima rata Tasi, il tributo per i servizi indivisibili. Fra le prestazioni pubbliche che il cittadino contribuisce a mantenere attraverso le tasse, figurano la polizia locale, la protezione civile, la viabilità, la tutela dell'ambiente e del territorio, la pubblica illuminazione, i servizi socioassistenziali e la tutela del patrimonio artistico e culturale. Un coacervo di competenze che si traducono in un salasso certamente non semplice da sopportare per i contribuenti. Ma andiamo a vedere nel dettaglio a quanto ammontano i costi. Secondo uno studio dell'Ance, che combina i dati della Cgia di Mestre e della Corte dei conti, Salerno è il capoluogo dove maggiore sarà l'esborso: mediamente l'esborso sarà di 207 euro e rotti a contribuenti. Superiore persino a Napoli. Sul gradino più basso del certamente poco invidiabile podio, c'è Benevento: per i sanniti la cifra da versare si attesta sui 168 euro. Buone notizie, invece, per i proprietari di immobili di Avellino: nel capoluogo irpino l'acconto si ferma a 114 euro, il meno caro della Campania. Confermate anche le aliquote, le stesse dello scorso anno: a Salerno è pari al 3,3 per mille, a Benevento e Avellino al 2,5. Giovanbattista Lanzilli    



Sannioportale.it