• VENERDÌ 25 SETTEMBRE 2020 - S. Giuseppe Pign.

Niente ripescaggio per il Grotta, incognita Real Forino

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il Grotta, finalista perdente contro il Casalnuovo nella finalissima regionale disputata un mese fa, non chiederà  il ripescaggio nel prossimo campionato di Eccellenza. Questo è quanto scaturito da una riunione in cui è stato deciso di ripartire dal campionato di Promozione. Vicina la conferma di Salvio Casale che nonostante la delusione per la finale persa,  dovrebbe rimanere alla guida del Grotta salvo clamorosi colpi di scena. Successivamente la conferma del mister bisogna valutare chi dei calciatori della scorsa stagione resterà. Non mancano infatti le richieste per i fratelli Guardabascio, su cui ci sarebbe l’Eclanese, e per bomber Torsiello, su cui ci starebbe facendo un pensiero la neopromossa Sporting Accadia. Tutt’altro che deciso è invece il futuro del Real Forino. Il sodalizio tanto caro al presidente Immacolato De Angelis è quest’anno retrocesso, dopo quattro stagioni disputate nel campionato di Promozione , in Prima Categoria. Una brutta annata se si pensa che nella stagione precedente la compagine forinese raggiunse il quinto posto. Nella serata di domani ci sarà un summit in cui sarà deciso il futuro del Real Forino.Tutto dipenderà dalla famiglia Della Rocca e dal suo appoggio a De Angelis. In tal caso il Real Forino potrebbe continuare in Prima, categoria acquisito sul campo, o addirittura chiedere una domanda di ripescaggio in Promozione. In caso di mancato appoggio si ripartirà da zero con l’iscrizione in un campionato di categorie inferiore oppure solo ed esclusivamente dal settore giovanile. Raffaele Buonavita



Macrolibrarsi
Sannioportale.it