• LUNEDÌ 30 NOVEMBRE 2020 - S. Andrea apostolo

Nel futuro di Avellino c'è il porto di Salerno

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  «Le sorti della città di Avellino non sono legate al sindaco pro tempore ma al senso di responsabilità dei consiglieri, degli amministratori e di tutti i dirigenti e i funzionari del Comune». Parola di Paolo Foti. Dopo l’ultimo consiglio comunale che ha registrato un’ulteriore e profonda spaccatura all’interno della maggioranza, il primo cittadino del capoluogo irpino approfitta della posa della prima pietra della pavimentazione in Piazza Libertà e parla delle questioni che permangono sul tavolo dell’ente di Piazza del Popolo e della strada per ricompattare il gruppo che lo sostiene attorno ad un progetto che guardi al futuro del capoluogo... (l'articolo completo sull'app di Ottopagine disponibile dalle 19, scaricala gratis su Apple store e Google play). E proprio sulla crescita del capoluogo il primo cittadino ha detto: «Nell’incontro avuto a Palazzo Santa Lucia con il governatore De Luca abbiamo discusso sull’elettrificazione della linea ferroviaria Avellino-Salerno. Gli ho ribadito che per noi il suo porto di Salerno resta la nostra principale via per commercializzare la nostra produzione agroalimentare. Agganciarci a questa realtà, inoltre, significa anche non restare fuori dal collegamento con l’Alta Capacità...». Alessandro Calabrese



Macrolibrarsi
Sannioportale.it