• GIOVEDÌ 15 APRILE 2021 - S. Anastasia martire

L'Ente finanzia il restauro del libro del filosofo Rossi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


San Giorgio del Sannio.  Il comune di San Giorgio del Sannio ha affidato l’intervento di restauro conservativo di un volume dell’antica opera “Dell’animo dell’uomo” (Venezia 1736), scritta dal filosofo sangiorgese Tommaso Rossi. Sarà una ditta di Roma ad effettuare il restauro del libro, per circa mille e 400 euro. Quando Tommaso Rossi concluse infatti i suoi studi universitari a Napoli, nel 1730, aveva già terminato la seconda delle sue opere pervenuteci, fatta leggere direttamente in manoscritto a Giambattista Vico, Dell’animo dell’uomo, incentrata sulla confutazione della critica di Lucrezio alla concezione dell’immortalità dell’anima umana, pubblicata nel 1736. Tommaso Rossi(1673-1743), filosofo e teologo: per il suo pensiero Giambattista Vico lo definì degno della più famosa università d'Europa, come anche "il più grande e puro metafisico". Rossi, che fu ordinato prete nel 1697, esercitò il suo ministero a Montefusco in qualità di abate di Santa Maria della Piazza. Studiò teologia e giurisprudenza a Napoli fino al 1730. Scrisse diverse opere tra cui la più importante rimane Della mente sovrana del mondo. 



Sannioportale.it