• VENERDÌ 27 NOVEMBRE 2020 - S. Valeriano vescovo

L'appello: "Basta riunioni, servono persone con le pale"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  "Non servono riunioni o mega incontri nei palazzi istituzionali. Ora servono persone che ci aiutino a spalare il fango per liberare le nostre case”. È l'amaro appello della signora Patrizia, titolare di quello che fino a 24 ore fa era uno dei più rinomati vivai della provincia di Benevento. Un'attività dio contrada Pantano che valeva milioni di euro e che oggi è ridotta ad un ammasso di tronchi e fango. L'imprenditrice è arrabbiata e non certo con madre natura. Al di là dell'evento eccezionale, infatti, la signora Patrizia punta il dito ancora una volta contro le istituzioni che non inviano persone per spalare l'enorme quantità di fango. Ed ancora, l'imprenditrice rivela un particolare importante: “Nel 2012 i miei operai, i miei figli in prima persona hanno aiutato con i nostri mezzi il Comune di Benevento a ripulire le strade dalla neve che aveva bloccato tutto. Lavori importanti fatturati per circa 80mila euro e mai pagati dal Comune di Benevento. Ora a chi viene ad aiutare noi? Siamo distrutti. Non ce la faremo mai a ripartire”.  Alessandro Fallarino



Sannioportale.it