• MERCOLEDÌ 2 DICEMBRE 2020 - S. Bibiana vergine e martire

La storia d'amore della Natività made in Sannio a Sorrento

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  Ha un'anima sannita lo spettacolo “Miriam e Josef” allestito dalla Progetto Musica AcliArteSannio di Airola e dalla Bershit Teatro. E ora è pronto a conquistare Sorrento. Farà tappa domenica, 21 febbraio alle ore 19, nella Cattedrale “San Filippo e Giacomo” di Sorrento il racconto musicale “Miriam e Josef– La storia d’amore della Natività”. Quinta replica per lo spettacolo che vede coinvolti la giovanissima e talentuosa attrice aversana Eleonora Fardella e l’attore caudino Angelo Maiello che da oltre venti anni si occupa di teatro del sacro e i 20 musicisti della Wind Orchestra Samnium dell’accademia Airola diretti dal M°Carmine Ruggiero. Lo spettacolo, liberamente tratto dai racconti di Erri De Luca, David Maria Turoldo e Arturo Aiello, vuole riproporre, per la regia di Angelo Maiello, in chiave strettamente umanistica la storia della Natività, ripercorrendo attraverso una fusione originale di musica e narrazione le emozioni e i sentimenti tipicamente terreni dei genitori di Gesù. Dopo il forte riscontro di pubblico ottenuto nelle tappe di Mugnano, di Airola, di San Tommaso di Sant’Agata de’Goti, di Sant’Antonio Abate, la tappa di Sorrento rappresenta un prosieguo importante dato anche il forte valore artistico della location che ospiterà l’evento. La serata, che sarà introdotta dalla giornalista Angelamaria Diodato, si concluderà con l’esecuzione da parte della Wind Orchestra Samnium del Valzer n.2 di Shostakovich e dell’Halleluja di Handel adattati all’organico orchestrale dal M° Pasquale Lanni.   Madel



Sannioportale.it