• DOMENICA 27 SETTEMBRE 2020 - S. Vincenzo de' Paoli

La Coldiretti torna protagonista di Piazza Irpinia

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  Dopo il focus sul vino Aglianico e l'olio Ravece, che l'ha vista parte attiva in Piazza Irpinia nel guidare i visitatori in percorsi degustativi, la Coldiretti di Avellino torna protagonista nello spazio espositivo dell'Expo curato dalla Camera di Commercio di Avellino. Domenica 21 giugno, a partire dalle ore 11.00, l'associazione di categoria ha organizzato il convegno “La rete dell’accoglienza”, con la partecipazione dei GAL dell’Irpinia, attraverso il quale si proverà a fare un punto sulla fitta rete degli agriturismi presenti in Irpinia. Interverranno Luca Beatrice, presidente del GAL Partenio, Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Avellino e Serafino Celano, del GAL CILSI.  A seguire degustazione di prodotti tipici: bruschette con patè di cipolla dell’azienda Gaia di Montoro di Nicola Barbato, pasta fatta in casa dell’azienda agrituristica “Nonna Rosina” di Nusco, il Passito di Fiano dell’azienda Agrituristica “La cantina del nonno” di Mattia Petruzziello. Degustazione di confetture di “piccola frutta dimenticata” dell’azienda agrituristica “Il Vecchio Vigneto” di Roccabascerana.  L’azienda agrituristica Barbati di Roccabascerana proporrà degustazioni di sott’oli; ancora, l’azienda Zeffiro di Montefredane presenterà mieli di varie colture e crema di nocciole. L’azienda Flammia Giuseppe di Frigento sarà presente con il pecorino carmasciano, e poi il caciocavallo dell’azienda Carrafone di Nusco, il cacio peperonata dell’azienda agricola Silano di Villanova del Battista, i biscotti alle mandorle dello spaccio agricolo Follone di Montella.  In conclusione, laboratori di pasta fatta in casa e laboratori con farina di canapa. “Quello che presentiamo a Milano è un progetto integrato di valorizzazione e promozione dell’Irpinia – spiega il direttore di Coldiretti, Salvatore Loffreda - che unisce contenuti culturali, turistici, enogastronomici del territorio. Grazie alla Camera di Commercio abbiamo l’opportunità di far conoscere, in un contesto internazionale, le nostre aziende e le eccellenze che sono in grado di esprimnere. Lunedì 22 giugno, a partire dalle ore 16.00, il Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori e l’Ordine degli architetti di Avellino organizzano la tavola rotonda “Il verde, strumento di progetto urbano”, incentrata sul ruolo del verde urbano come mezzo di mitigazione climatica, risparmio energetico e miglioramento della qualità dello spazio pubblico. Partecipano: Leopoldo Freyre, Presidente del Consiglio nazionale degli architetti; Fulvio Fraternali, Presidente dell’Ordine degli architetti di Avellino; Alberto Romeo Gentile, DG dell'Ufficio Speciale Parchi Riserve e Siti Unesco della Regione Campania; Massimiliano Atelli, Presidente del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico; Alessandro Marata, del Consiglio nazionale degli architetti; Edoardo Zanchini, vice presidente nazionale di Legambiente; l’architetto, di fama internazionale, Mario Cucinella. Modera Pierluigi Mutti, direttore del magazine L'Architetto. “Vogliamo rilanciare la filosofia che vede il verde protagonista anche all’interno dei centri urbani – dichiara Fulvio Fraternali, Presidente dell’Ordine degli architetti di Avellino – laddove invece, negli ultimi decenni, l’asfalto e il mattone hanno preso il sopravvento. Il verde dona benessere e piacevolezza all’uomo e all’ambiente ed è per questo un fattore di importanza fondamentale”. redazione



Macrolibrarsi
Sannioportale.it