• LUNEDÌ 12 APRILE 2021 - S. Damiano vescovo di Pavia

Immigrazione, Di Marzo: "Contro Santagata polemiche sterili"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


San Lorenzo Maggiore.  “Ho letto negli ultimi giorni alcune polemiche scatenatesi sui social network in merito al manifesto che il sindaco di Cerreto Sannita, Pasquale Santagata, ha fatto la scorsa settimana per rassicurare i cerretesi relativamente alla questione immigrati e possibili arrivi nella cittadina titernina. Il Sindaco ha semplicemente detto, usando parole forti che sono servite sia per aprire un dibattito molto più ampio che per rassicurare una grande fetta di popolazione che vuole delle risposte chiare, nette e soprattutto concrete a quello che comunque sia sta diventando un problema che comincerà ad interessare anche le nostre piccole comunità, quello che da diversi mesi decine e decine di altri primi cittadini di tutta Italia dicono”.

Così in una nota stampa sulla vicenda, Gabriele Di Marzo, coordinatore di Forza Italia Giovani San Lorenzo Maggiore.
“L’Italia non è più in grado di accogliere nessuno’’ prosegue Di Marzo “questo non per mancata volontà ma per cause di forza maggiore. D’altra parte gli altri Paesi dell’Unione Europea non fanno nulla per alleggerire il carico che il nostro Paese, da solo, si sta prendendo. C’è da considerare che una larga fetta di immigrati che giungono in Italia, in verità non vogliono restarci. Usano, a buon ragione, il nostro Paese come terra di passaggio. Il problema è che non hanno altra meta: Francia e Germania non ne accolgono uno, tantomeno ne permettono il transito sul loro territorio. Su altri fronti’’ incalza il giovane coordinatore azzurro ’“c’è addirittura la volontà di costruire dei muri, cosa che fa tornare la memoria storica indietro di qualche decennio e che rabbrividisce per certi aspetti. Spesso mi chiedo se facciamo tutti parte veramente di una istituzione chiamata Unione Europea, o se l'Italia viene presa in considerazione solo quando sul fronte economico non si deve sforare la soglia del 3%, o quando si devono imporre regole rigide sulla produzione agricola che quotidianamente fanno fallire decine di aziende. E’ inutile negarlo, la questione è molto seria e i vari piani di emergenza che il nostro Paese negli ultimi mesi ha messo a punto, non hanno portato i risultati sperati. I continui sbarchi di immigrati sulle coste italiane sicuramente non aiutano. E’ quindi chiaro che in tutta questa situazione un Sindaco di qualsiasi comunità apra un dibattito su questo tema, mantenendo anche delle posizioni forti, condivise con ogni probabilità dalla maggior parte della popolazione”.

Di Marzo fa notare anche che “La maggior parte dei commenti degli utenti facebook agli articoli sull'argomento sono a favore delle parole dette dal sindaco: siamo ad una percentuale che si aggira attorno al 90 per cento”.
  E prosegue: “Quando si prendono posizioni forti e decise, si viene apostrofati come fascisti e razzisti ed è proprio quello che sta accadendo sui social network. Trovo invece molto concreta e realizzabile e per certi aspetti anche provocatoria, la proposta che Santagata ha fatto proprio nelle ultime ore, ovvero quello di accogliere, qualora ci fosse bisogno nelle proprie abitazioni o in quelle di proprietà alcuni immigrati . Al finto buonismo che si cela in alcuni casi dietro posizioni di ritorno economico - conclude Di Marzo - preferisco di gran lunga le posizioni del Sindaco di Cerreto Sannita Pasquale Santagata’’.   Redazione 



Sannioportale.it