• GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE 2020 - S. Corrado vescovo

Il Lecce dà il benservito ad Asta

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  Fatale è stato il 4 a 0 di Foggia. Il Lecce ci ha pensato una notte, poi ha deciso per il divorzio dal suo tecnico Antonino Asta. L'ex torinista era reduce da un campionato incredibile nelle file del Bassano, ma l'avventura nella squadra salentina gli è stata subito fatale. Frenato da tanti infortuni, ma anche da una rivoluzione tecnica che i tifosi non hanno mai accettato (Abruzzese fuori rosa e una difesa che non sembra impenetrabile). Allo Zaccheria la squadra giallorossa non aveva neanche iniziato male, ma due calci da fermo hanno finito con lo scavare un solco incolmabile. Ad Asta è stato imputato di aver lasciato in panchina gente del calibro di Papini, Salvi e Curiale, gli ultimi due reduci però da infortuni. Ora si attende il nuovo allenatore. Si è parlato di Piero Braglia ex Juve Stabia e Pisa. Asta è il secondo allenatore esonerato nel girone C di Lega Pro dopo Ciullo della Juve Stabia. Senza contare l'avvicendamento prima che iniziasse il campionato tra Salerno e Incocciati nel Martina.  



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it