• DOMENICA 11 APRILE 2021 - S. Stanislao vescovo

Hilmarè. 16 anni dopo ancora in scena con "Napoli Milionaria!"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Sant'Agata de Goti.  A sedici anni dalla prima messa in scena Hilmarè ripropone una delle opere più conosciute ed amate di Eduardo De Filippo. Dal 26 al 29 giugno infatti il cortile dell'Episcopio di piazza Umberto I ospiterà la compagnia teatrale di Sant'Agata de' Goti e la sua Napoli Milionaria!, commedia in tre atti che Totò fece conoscere al grande pubblico nella sua versione cinematografica. Per quattro serate gli attori di "Hilmarè" diretti da Hilde Maria Renzi saranno in scena, rinnovando quello che per la città di Sant'Agata è diventato ormai un appuntamento fisso con il teatro all'aperto.   "La decisione di intraprendere un’avventura già vissuta anni prima, è nata - spiegano dall'associazione santagatese - dal desiderio di mettersi in gioco, di volgere uno sguardo al passato del percorso costruito di cui, oggi, si conferma il valore a livello sia artistico che personale, non solo per i membri della compagnia, ma la storia culturale del paese in cui essa vive. Nel corso degli anni molte cose sono cambiate, ma il tempo non ha scalfito la passione per il teatro e 'Napoli Milionaria!' simboleggia il banco di prova per antonomasia per ogni teatrante, anche amatoriale". "Il fascino che è capace di sprigionare quest’opera - spiegano da Hilmarè - è dovuto senz’altro alla sua straordinaria attualità, al fatto di risultare una magistrale descrizione dei vizi e delle virtù dell’essere umano, alla sua valenza di vero e proprio documento storico su Napoli, sulla seconda guerra mondiale, una storia, insomma, non così lontana dai nostri giorni. Lo stesso Eduardo disse 'Poche settimane dopo la liberazione, mi affacciai al balcone della mia casa, detti uno sguardo al panorama di questa città martoriata: allora mi venne in mente, in embrione la commedia, la scrissi tutta d'un fiato, come un lungo articolo sulla guerra e le sue deleterie conseguenze' ". "Come ogni anno - ricordano inoltre da Hilmarè - la prenotazione dei biglietti è effettuabile presso il botteghino in Piazza Umberto I". Vincenzo De Rosa



Sannioportale.it