• MERCOLEDÌ 25 NOVEMBRE 2020 - S. Caterina vergine e martire

Gli stessi fatti: prescrizione a Benevento, condanna a Milano

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  Gli stessi fatti. A Benevento era stata dichiarata l'intervenuta prescrizione – una decisione diventata definitiva nello scorso maggio -, a Milano era scattata la condanna ad 1 anno e 8 mesi. Confermata in appello. L'accusa: corruzione. Una sentenza che la Cassazione ha annullato, ricordando che non si può processare una persona più volte per la medesima cosa. Ne bis in idem il principio ribadito dalla Suprema Corte per Giuseppe Tanga, 48 anni, funzionario Enel, di Benevento, e Arcangelo Vitulano, 54 anni, di Campoli Monte Taburno, socio accomandatario della 'Progetto Europa Consulting', difesi dagli avvocati Vincenzo Sguera e Antonio Leone. Si tratta di un filone di una più ampia inchiesta condotta nel 2007 dalla Squadra mobile, che aveva puntato l'attenzione sia sui rapporti tra dipendenti dell'Enel e una serie di imprenditori per la certificazione di qualità necessaria alla partecipazione ai bandi di gara indetti dalla holding, sia sull'esistenza di un'associazione segreta che si sarebbe occupata del reclutamento di mercenari e di un'attività finalizzata a fare riconoscere dallo Stato italiano lo Stato di Cabinda, ricco di risorse naturali, attualmente facente parte dell'Angola. Per il primo troncone Tanga e Vitulano sono stati condannati dal Tribunale di Benevento ed attendono la pronuncia di secondo grado; per l'altro versante, che dopo un conflitto di competenze era approdato al Tribunale di Milano, sono stati assolti.   Esp



Sannioportale.it