• GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021 - S. Orsola martire

«Giù le mani dalle pensioni di reversibilità»

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  “Ci aspettiamo che il governo chiarisca immediatamente questo tema, che ha messo in allarme anche i pensionati salernitani”. L’allarme di Giovanni Dell’Isola, segretario generale della Fnp Cisl Salerno sulla manovra del Governo sulle pensioni di reversibilità. “Ancora una volta si cerca di fare cassa colpendo non solamente coloro i quali hanno versato contributi per una vita, ma anche i coniugi, considerando la pensione di reversibilità non come previdenza ma come assistenza. – ha affermato Dell’Isola - Chiediamo che non venga posta in essere una norma che andrebbe a rendere ancora più poveri i pensionati e le pensionate che vivono già situazioni di disagio. A Salerno e provincia, fanno sapere dalla Fnp Cisl, che coloro che percepiscono la pensione di reversibilità sono oltre 30mila anziani. “La pensione di reversibilità non può diventare una prestazione assistenziale legata all’Isee, perché in tal caso, basterebbe disporre di una casa pagata dopo anni di sacrifici con un mutuo, per non averne più diritto. – afferma - Ci opporremo a questo provvedimento che non sembra proprio andare nella direzione di una maggiore equità sociale”.   Redazione



Macrolibrarsi
Sannioportale.it