• LUNEDÌ 21 SETTEMBRE 2020 - S. Matteo apostolo

Gioco d'azzardo, convegno a Pago Veiano

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Pago Veiano.  Presso la sala consiliare di Pago Veiano si è tenuto l’Incontro Informativo dal titolo “Il gioco d'azzardo patologico: uno sguardo d’insieme da un punto di vista sociale e psicologico”. Tale evento, patrocinato dal Comune di Pago Veiano, dall’Azienda Sanitaria Locale di Benevento e dall’Ordine Psicologi della Regione Campania, ha rivestito un’importanza notevole essendo il primo incontro specifico sul tema nel Territorio Beneventano. L’apertura dell’evento è stata curata dalla dr.ssa Maria Di Carlo, psicologa, psicoterapeuta, consigliere dell’Ordine Psicologi Campania, che ha portato i saluti della presidente dr.ssa Antonietta Bozzaotra, e dal parroco di Pago Veiano, Don Gaetano Collarile. Nel corso della serata si è sottolineato l’importanza di cominciare a parlare di una dipendenza così diffusa sui nostri territori. Questo è un primo tentativo di portare alla luce quanta sofferenza e quanta solitudine ci sia dietro al problema. La serata è stata divisa in due Tavole Rotonde. La prima dal titolo “La diffusione della dipendenza da gioco d’azzardo nel territorio” ha visto la partecipazione del rag.Mauro De Ieso (sindaco di Pago Veiano), dell’assessore Pasquale Baldino (Comune di Molinara), del dr. Nicola Gentile (vice sindaco di Pesco Sannita), di Domenico Masone (sindaco di Pietrelcina), del dr. Luigi Paragone (sindaco di San Giorgio La Molara) e dell’assessore dr. Valentino Castello ( Comune di San Marco dei Cavoti). I rappresentanti delle Amministrazioni Locali si sono mostrati aperti e preoccupati per la diffusione nelle comunità di appartenenza di tale dipendenza e si sono ripromessi di instaurare un dialogo continuo ed efficace con i professionisti del settore in ambito psicologico al fine di instaurare un osservatorio permanente sul fenomeno. La seconda tavola rotonda ha visto la partecipazione di quattro psicologi: il dr. Alfonso Gagliarde, psicologo, con un intervento dal titolo “ L’uomo…Il gioco…L’azzardo” il dr. Ermenegildo D’Angelis, psicologo, psicoterapeuta, dirigente ASL BN, con un intervento dal titolo “Esperienza del Ser.T. e Casi Clinici”; la dr.ssa Federica Thomas e la dr.ssa Annarita Ovidi, psicologhe collaboratrici del Centro Clinico che si occupa di GAP all’interno della Scuola Romana di Terapia Familiare di Roma, con un intervento dal titolo “ Gap: un gioco di famiglia”. Tale tavola rotonda ha permesso alla platea di ricevere informazioni in merito a cosa è una dipendenza da gioco d’azzardo, a quali sono le caratteristiche del giocatore patologico, quali sono i sintomi, a quali sono i trattamenti previsti all’interno del Ser.T di Benevento, a quali sono le funzioni e i ruoli della famiglia e della coppia all’interno della patologia da gioco d’azzardo. L’organizzazione dell’Incontro Informativo è stata fortemente voluta e sostenuta dalla dr.ssa Lucia De Rosa, psicologa, che in veste di moderatrice ha accolto i relatori e ha permesso la realizzazione dell’evento. La stessa si dichiara soddisfatta sia di aver realizzato un evento di tale risalto all’interno della propria comunità di appartenenza sia di aver dato il la ad un’apertura nei confronti di un’attenzione sempre più mirata al benessere psicologico e sociale del nostro territorio, con l’obiettivo di instaurare un dialogo a più voci integrando le competenze psicologiche con le competenze degli Amministratori dei paesi di Pago Veiano, Molinara, Pietrelcina, Pesco Sannita, San Giorgio la Molara e San Marco dei Cavoti sul tema della dipendenza da Gioco d’Azzardo. Giuseppe Addabbo  



Macrolibrarsi
Sannioportale.it