• VENERDÌ 18 SETTEMBRE 2020 - S. Irene vergine

Gal Partenio e Cna all'Expo per promuovere l'Irpinia

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  L’Irpinia sarà presente a Expo Milano 2015 nel progetto del  Gal Partenio “Topologia di una terra”,   a cura di CNA Avellino, un progetto che ha come scopo quello di rappresentare l’identità  territoriale nelle sue ricchezze e nelle sue manifestazioni umane e artigiane.  Ieri, presso il circolo  della Stampa di Avellino, la conferenza stampa di presentazione. La manifestazione si svolgerà il 25 giugno, presso il Padiglione Irpinia, e sarà articolata in tre talk  sui temi “Food e Design – Dalla tradizione all’innovazione”, “La nostra storia – Artigianato ieri, oggi e domani” , “Eccellenza gastronomica e accoglienza locale - Alimentazione, tradizione e  qualità: la ricetta del successo”. Al centro della scena verrà presentata un’installazione artistica che  narra il territorio e i suoi elementi caratterizzanti. Il tema della localizzazione, opposta alla  globalizzazione, è un argomento attuale che porta a non pensare più in termini statici e provinciali,  bensì in misura emblematica nazionale. La narrazione dell’identità locale diventa così un percorso  di valorizzazione e stimolo di idee nuove, che si articola in diversi temi legati all’enogastronomia,  all’artigianato e soprattutto alla tradizione che si rinnova nelle mani dell’uomo.   Per prolungare il soggiorno milanese e per promuovere ulteriormente il territorio, il Gal Partenio  parteciperà inoltre all’iniziativa UNICI, il FuoriExpo esclusivo per le aziende e l’artigianato locale  che si tiene presso la sede della CNA di Milano in Via Savona 52,  nel distretto di Tortona, area  nota per essere sede di eventi esclusivi della moda e del design. Negli spazi di Via Savona, lunedì  29  ci sarà una conferenza stampa con giornalisti di settore per raccontare l’esposizione del Gal  Partenio e illustrare le bellezze e le ricchezze del territorio, seguita da un incontro con tour operator  specializzati per promuovere le possibilità di accoglienza e di ospitalità irpine. Martedì 30 infine ci  sarà un collegamento in video conferenza tra i designer milanesi, designer irpini  e artigiani del  tombolo di Montefusco e Santa Paolina, in funzione di un’azione sinergica di rivalutazione e  reinterpretazione della tradizione locale, seguita dall’apertura al pubblico con degustazione prodotti  locali.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it